Settimana Santa 2019, quali sono i riti e la tradizioni della Pasqua?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:21

Pasqua 2019, ecco tutte le celebrazioni (più o meno note) della settimana santa che ci trasportano verso la celebrazione domenicale

Siamo ufficialmente entrati nella settimana santa che ci porterà alla domenica di Pasqua (21 Aprile 2019). La Pasqua è la festa religiosa più importante per i Cristiani Cattolici: con essa, i credenti celebrano la resurrezione di Gesù Cristo, il figlio di Dio che il Creatore ha inviato sulla Terra per salvare– proprio attraverso la sua morte e la sua resurrezione- l’umanità e dare un segno tangibile della Sua esistenza. La Pasqua, differentemente dal Natale, non cade in una giornata precisa dell’anno ma la sua celebrazione varia in base alle fasi lunari che sono collegate all’avvento della primavera.

La settimana santa 2019: gli eventi religiosi principali prima del giovedì santo

La settimana santa non parte esattamente lunedì, come una normale settimana, ma si apre con le celebrazioni relative alla Domenica delle Palme. In questa domenica si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme. Lunedì, martedì e mercoledì sono rispettivamente le giornate dell’amicizia, dello sdegno e del tradimento. Nella giornata di lunedì si ricorda il tempo trascorso da Gesù con gli amici Marta, Maria e Lazzaro. Martedì si ricorda lo sdegno di Gesù per i commercianti che hanno dissacrato, vendendo la loro merce, un luogo sacro qual è quello del tempio. Il giorno del tradimento ha lo scopo di ricordare la causa dell’arresto di Gesù: il tradimento di Giuda Iscariota, che per ricevere un pagamento di 30 denari lo vendette ai soldati di Pilato.

La settimana santa 2019: gli eventi religiosi principali del giovedì santo

Il giovedì santo è la giornata della consacrazione degli oli santi e del rinnovamento dell’ordine sacro da parte dei presbiteri. Nella serata del giovedì santo, giorno di chiusura della Quaresima, ogni anno si rinnova l’usanza di far visita agli altari di Reposizione. Le Chiese rimangono aperte fino a tarda sera e qui i fedeli, oltre ovviamente a pregare, possono ammirare le decorazioni a tema pasquale realizzate dai fedeli sugli altari. Molto diffuso, in questo caso, è l’utilizzo di germogli di frumento, di legumi e di fiori tipici del periodo. La sera del giovedì santo è anche legata al ricordo dell’ultima cena con la messa in Cena Domini e il famoso rituale della lavanda dei piedi.

La settimana santa 2019: gli eventi religiosi principali dal venerdì santo alla prima domenica dopo Pasqua

Il venerdì santo è la giornata della Passione di Cristo, scandita in tre fasi dalla celebrazione liturgica. L’adorazione della croce è un altro dei momenti più solenni del venerdì di passione, che non prevede la celebrazione di messa alcuna. Il sabato santo è la giornata che precede la Pasqua ed è la giornata in cui l’eucaristia viene concessa soltanto ai malati in punti di morte. Si celebrano la cosiddetta liturgia delle Ore e la veglia pasquale in notturna. Alla domenica di Pasqua segue, poi, la domenica in albis (detta anche seconda domenica di Pasqua o domenica dell’ottava di Pasqua), cioè la prima domenica che viene dopo quella della Pasqua. Con la domenica in albis si concludono ufficialmente otto giorni dedicati alla celebrazione del mistero della Resurrezione. La domenica in albis è stata dedicata al ricordo della Divina Misericordia da Papa Giovanni Paolo II.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram