Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La coerenza di Charlie Hebdo: anche l’incendio di Notre Dame merita una (polemica) copertina

CONDIVIDI

anche l'incendio di Notre Dame, merita una (Polemica) copertinaAll’indomani del disastroso rogo che ha distrutto la simbolica cattedrale di Notre Dame, Charlie Hebdo ha pubblicato una copertina satirica.

La rivista satirica francese Charlie Hebdo è passata in soli tre anni dall’essere simbolo della lotta al terrorismo islamico con tanto di hashtag dedicato (Je Suis Charlie) a depositario dell’ira degli italiani sui social per copertine polemiche dedicata al terremoto di Amatrice e al crollo del ponte Morandi. Proprio per questo oggi erano in molti gli italiani ad attendere la copertina, ansiosi di capire se per i drammi d’oltralpe avrebbe usato la stesa vis polemica.

La prova che la linea editoriale non cambia in base al Paese o all’evento al centro della satira è stata fornita questa mattina. La copertina di Charlie Hebdo mostra una versione caricaturale di Emmanuel Macron. Il presidente francese è ritratto con un gigno nel volto e con le torri di Notre Dame in fiamme al posto dei capelli. Nella vignetta correlata, inoltre, si legge: “Je commence par la Charpente”, che tradotto alla lettera significa: “Comincio dalla struttura”.

Il significato della copertina di Charlie Hebdo

Il riferimento è chiaramente al discorso che Macron avrebbe dovuto tenere ieri sera sulle riforme che dovrebbero porre fine ai moti dei Gilet Jaune e che è stato rimandato proprio a causa dell’incendio. Inoltre lo stesso presidente francese ha annunciato che verrà stanziato un fondo per la ricostruzione della cattedrale di cui è rimasta in piedi solo la struttura. Dunque il parallelo sulle due ricostruzioni (legislativa e architettonica) appare evidente dall’utilizzo della parola “Struttura”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram