Notre Dame, solo 4 giorni fa è stata condannata la jihadista che progettava di farla esplodere  

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13

Notre Dame, solo 4 giorni fa è stata condannata la jihadista che progettava di farla esplodere  Condannata la terrorista che voleva bruciare Notre Dame

C’è qualcosa di davvero inquietante nel terribile rogo che ha colpito Notre Dame de Paris rovinando la cattedrale simbolo della Francia. Infatti solamente 4 giorni fa la terrorista Ines Madani, di 22 anni, è stata condannata perché nel 2016 voleva far esplodere un’auto proprio nella cattedrale. 

Il tentativo di attentato a Notre Dame 

Nel settembre del 2016 era stata trovata vicino a Notre Dame un’auto con a bordo dell’esplosivo. L’auto non aveva nessuna targa ed aveva a bordo sei bombole piene di gas, che ancora non erano state collegate al detonatore. 

Per il tentativo di attentato sono state fermate cinque persone ed è stata condannata ad otto anni di carcere, solo venerdì scorso, Ines Madani. La donna di origine straniera era accusata di aver pianificato un attentato contro Notre Dame. Inoltre è stata condannata anche per crimini precedenti, come il reclutamento di terroristi da mandare in Siria e istigazione al terrorismo. Secondo il piano di Ines Madani e dei complici, le bombole sarebbero dovute esplodere danneggiando fortemente la cattedrale francese. 

Una coincidenza davvero inquietante che, a soli pochi giorni dalla condanna della terrorista che voleva far saltare in aria Notre Dame, la cattedrale sia stata distrutta da un terrificante incendio. Secondo il procuratore di Parigi è ‘troppo presto’ per stabilire la causa del rogo. Intanto sul web i jiahdisti esultano per la distruzione della cattedrale. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram