ESCLUSIVA Sen. Ciriani (FdI): “Aumento Iva? Tradimento del programma elettorale da parte della Lega”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:42

Ciriani

Abbiamo intervistato il Senator Ciriani di ‘Fratelli d’Italia’

Buongiorno Sen. Ciriani, ha recentemente attaccato il ‘Movimento 5 Stelle’ e la ‘Lega’ per quanto riguarda la volontà di aumenterà l’Iva e la pressione fiscale: ci racconti qualcosa di più sull’argomento…

Siamo molto preoccupati. Questo governo non soltanto ha avviato politiche economiche disastrose, che hanno condotto l’Italia verso la recessione, ma sta per prepararsi ad una vera stangata con l’aumento dell’Iva. Questo significa aumentare i prezzi di beni, anche di largo consumo, con l’effetto di deprimere ulteriormente l’economia. Da parte della Lega è un vero e proprio tradimento del programma elettorale, dove l’impegno era quello di ridurre la pressione fiscale e introdurre la flat tax. Invece ci troviamo con un’economia in recessione e con un governo che mette le mani in tasca agli italiani. E a poco valgono le rassicurazioni dei ministri Salvini e Di Maio. Nel def, e lo ha confermato il ministro Tria, è scritto chiaramente che al momento non ci sono risorse per sterilizzare l’Iva. Ecco, il tema è questo: dove si trovano le risorse per impedire l’aumento dell’Iva? ‘Fratelli d’Italia’ ha una risposta molto semplice: chiudiamo il reddito di cittadinanza (un sistema assistenzialista che favorisce il lavoro nero e i delinquenti) e spostiamo i fondi sulle clausole di salvaguardia. Ma soprattutto introduciamo finalmente la flat tax, quella che abbiamo proposto all’inizio di questa legislatura e cioè sui redditi incrementali. L’unico meccanismo di tassa piatta a costo zero per le casse dello stato e immediatamente attiva.

Ciriani di ‘Fratelli d’Italia’ sul presunto aumento tasse e le elezioni europee

Quali sono gli obiettivi concreti che lei e ‘Fratelli d’Italia’ vi siete prefissati in vista delle elezioni europee di maggio?

Come ripete la nostra leader Giorgia Meloni, ‘Fratelli d’Italia’ punta ad andare in Europa per cambiare tutto. L’Europa che noi di ‘Fratelli d’Italia’ avevamo immaginato era un sogno fatto di radici comuni, di civiltà, di storia, di crescita economica e di solidarietà. Viceversa l’Europa che abbiamo scoperto in questi ultimi anni si è trasformata in un incubo. La burocrazia interviene in ogni aspetto della nostra vita, tranne che in quelli che possono migliorare la nostra attività e la vita quotidiana. L’economia si è piegata agli interessi dei grandi gruppi economici e finanziari, che sono quasi sempre stranieri e che operano contro gli interessi dell’Italia. Non solo. La dittatura del politicamente corretto anche in Europa e soprattutto in Europa vorrebbe vietarci di pronunciare le parole mamma e papà, di difendere la famiglia e la nostra patria. Inoltre, in questi anni l’Europa ha scaricato cinicamente sull’Italia il peso insostenibile di un’immigrazione irregolare e senza controllo. Siamo stati abbandonati a noi stessi. E infine anche la politica delle austerity ha impoverito le nostre famiglie, che spesso fanno fatica ad arrivare a fine mese, indebolendo anche le nostre imprese che faticano a competere nei mercati internazionali, con il risultato paradossale che paghiamo sempre più tasse ed abbiamo sempre meno posti di lavoro soprattutto per i nostri giovani. Insomma, Fratelli d’Italia vuole cambiare i volti della politica europea. Bisogna cambiare regole, cambiare registro, cambiare davvero tutto. Per questo il nostro motto è votare italiano. Per cambiare davvero tutto in Europa.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!