Dalla fiction alla realtà: l’attore Volodimir Zelenskij è il nuovo Presidente dell’Ucraina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

Era il favorito della vigilia e il risultato delle urne ha confermato le previsioni: l’attore comico Volodimir Zelenskij vince il ballottaggio contro il presidente in carica Petro Poroshenko ed è il nuovo leader dell’Ucraina.

Zelenskij è diventato popolare in terra ucraina per aver interpretato in una serie (intitolata ‘Servo del popolo’, di recente fruibile su Netflix) il ruolo di un professore di storia divenuto a sorpresa presidente grazie ad una invettiva contro la corruzione al governo ripresa di nascosto dagli studenti, divenuta poi virale.

Come nella migliore delle iperstizioni (la migliore per Zelenskij: vedremo come andrà per il popolo ucraino) la realtà s’è plasmata sulla fiction e con oltre il 70% delle preferenze durante il ballottaggio (dopo il 30% durante il primo turno) l’attore è diventato presidente, a capo di un partito il cui nome – Sluga Narodu – richiama direttamente la serie di cui è protagonista.

Le prime parole di Zelenskij da presidente dell’Ucraina sono state rivolte non solo ai propri concittadini, ma a tutte le popolazioni dell’area: “A tutti i cittadini dei Paesi post-sovietici, dico: guardateci! Tutto è possibile!”

Dal canto suo, il presidente in carica ha così ammesso la sconfitta: “Lascio la presidenza del Paese dal prossimo mese. Così ha deciso la maggior parte degli ucraini e accetto questa decisione”.

Sarà da capire cosa farà adesso Zelenskij per il proprio paese, secondo in Europa per povertà dopo la Moldavia: il nuovo presidente è infatti stato “accusato” di aver presentato un programma vago, oltre ad essersi sottratto alle interviste nonostante l’appello di 20 media locali.