pallone

Intervista all’ex campione dell’Inter e opinionista Fulvio Collovati

Nonostante la Juventus abbia conquistato l’ottavo scudetto consecutivo  a 5 giornate dalla fine del campionato, la Serie A deve ancora dare qualche verdetto che incuriosisce i tifosi.

Nello scorso turno infatti l’Atalanta è riuscita a battere il Napoli e si ritrova a pari punto con il Milan quarto, rendendo la corsa all’ultimo posto valido per la Champions League sempre più difficile e appassionante. Non dimentichiamoci però anche della Roma, che nelle ultime settimane è rientrata prepotentemente in piena lotta per la qualificazione al massimo torneo continentale.

A questo proposito abbiamo contattato Fulvio Collovati, ex campione di Inter e Milan (ha anche conquistato il Mondiale nel 1982) e noto opinionista televisivo che in ESCLUSIVA ha parlato della situazione del calcio italiano e il livello europeo:

Fulvio Collovati sulla Serie A e la Champions League

“Credo che la stagione della Juventus non si possa assolutamente definire fallimentare per via dell’eliminazione in Champions League per mano dell’Ajax, Allegri ha conquistato un altro scudetto e la Supercoppa Italiana, portando a 2 i trofei alzati in questa annata. Si può certamente parlare di grande delusione per la Champions, ma non certo di stagione fallimentare. Per quanto riguarda il quarto posto per bellezza del gioco e coesione del gruppo direi certamente che è l’Atalanta che merita quel piazzamento (anche senza avere il blasone storico delle concorrenti), ma mancano ancora 5 giornate e può capitare di tutto. Il Milan e la Roma hanno grandi organici, ma sul versante per la lotta Champions è tutto da vedere ogni settimana. La favorita per la Champions League? Penso che alla fine la alzerà il Barcellona, però l’Ajax ha dimostrato di non avere paura di nessuno, anche se non dobbiamo dimenticarci delle altre due semifinaliste Tottenham e Liverpool. Queste due squadre sono la massima espressione del calcio inglese e di un campionato incredibile come la Premier League. Il calcio italiano si deve adeguare e proporre un calcio prettamente offensivo, senza pensare troppo a mostrare un atteggiamento difensivo. La Serie A deve migliorare non poco in intensità e velocità di gioco”.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram