Home Cultura

Scoperta storica tutta italiana: trovato nel Kurdistan il sito della battaglia di Gaugamela

CONDIVIDI

Clamorosa scoperta condotta da un team tutto italiano, diretto dall’Università degli studi di Udine e dall’archeologo Daniele Morandi Bonacossi, ha scoperto di recente il luogo esatto dove, nell’attuale Kurdistan Iracheno, si svolse la battaglia di Gaugamela, dove il sovrano macedone Alessandro Magno, nel 331 a.C, sconfisse definitivamente la formidabile macchina bellica achemenide (il primo grande Impero Persiano) diretta dal Re dei Re Dario III.

Il sito della battaglia, svoltasi vicino al villaggio di Tell Gomell, è stato rilevato, secondo Morandi Bonacossi grazie a:

“Lo studio filologico del toponimo del sito che scaviamo.Il nome attuale di Gomel, viene, per corruzione medievale, da Gogemal, a sua volta storpiatura del nome greco Gaugamela. La dizione greca deriva a sua volta dalla traslitterazione del nome assiro, Gammagara/Gamgamara, che si ritrova in un’iscrizione cuneiforme celebrativa del re Sennacherib (704-681) presente sull’acquedotto di Jeruan”

Nella battaglia di Gaugamela, il condottiero macedone riuscì a sconfiggere l’armata persiana , sei volte più grande del suo grazie ad una serie di manovre belliche studiate ancora adesso, ciò è stato possibile grazie anche alla capacità di Alessandro Magno di potersi adattare ad ogni campo di battaglia, riuscendo a penetrare lo schieramento persiano causando la fuga del sovrano achemenide, il quale verrà assassinato da un suo satrapo (governatore) poco tempo dopo, ciò causerà la caduta del glorioso Impero Persiano.

Lorenzo Carbone

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram