900 macchine intestate: scoperto a Napoli uomo “concessionaria”

Sembrava un piano perfetto, ma un rapina di appena 10 Euro è riuscita a far crollare questo castello di menzogne, quando  el periodo dell’ Albis domenicale, una donna residente in Varcaturo, frazione di Giugliano (Napoli), ha fatto benzina in tangenziale ed è scappata via senza pagare appunto, i 10 euro sopracitati.

Ciò logicamente ha fatto partire un’indagine, la quale è riuscita a trovare la donna e la “sua” auto, una FIAT Stilo (tra l’altro la vettura in questione era già gravata da un precedente sequestro amministrativo, perché priva di assicurazione Rca) la quale non era intestata alla ladra, bensì a suo marito, il quale, dopo un controllo incrociato da parte delle forze dell’ordine, si è scoperto essere proprietario di ben novecento auto, agendo da prestanome per numerosi clienti in tutto il territorio napoletano.

L’uomo, con già dei precedenti e ai domiciliari, aveva creato una vera e propria rete di auto “fantasma” tutte intestate al criminale, il quale è stato incriminato per frode fiscale. Per la donna invece è scattata la denuncia in stato di libertà, per il reato di furto e favoreggiamento

Secondo le forze dell’Ordine e il Codice della Strada, sono state elevate contravvenzioni di un valore pari a duemila euro.

Lorenzo Carbone