Home Notizie di Calcio e Calciatori

Juventus, ESCLUSIVO Agresti (Goal Italia): “Conte non è l’unica idea per la panchina. Ipotesi Chiesa piace tantissimo”

CONDIVIDI

Juventus

Il giornalista Romeo Agresti traccia un bilancio sulla stagione bianconera

La Juventus ha vinto lo scudetto con 5 giornate di anticipo, grazie alla vittoria sulla Fiorentina per 2-1 nello scorso turno di campionato. Sulla stagione bianconera pesa però come un macigno l’eliminazione in Champions League ai quarti di finale per mano del sorprendente Ajax, che ha estromesso la ‘Vecchia Signora’, grande favorita per la vittoria finale della competizione.

Per questo motivo abbiamo intervistato il noto giornalista di ‘Goal Italia’ Romeo Agresti, molto vicino all’ambiente bianconero che in ESCLUSIVA ha risposto alle nostre domande sul percorso fatto in questi mesi dal club di Agnelli.

Ciao Romeo, in primis vorremmo capire che voto dai ad Allegri dopo la stagione ormai conclusa della Juventus?

Quando porti a casa qualcosa, ovviamente, il voto può essere solo positivo. La Juventus ha consolidato ulteriormente l’egemonia nostrana, uccidendo difatti ancora una volta il campionato. Il tutto conquistando anche la Supercoppa Italiana. Dunque, in questi termini, il lavoro di Allegri è stato ancora una volta positivo. Detto questo, specialmente dopo l’acquisto di Ronaldo, pesa enormemente l’eliminazione dalla Champions. E qui andrebbe fatta un’altra riflessione.

Molti tifosi auspicano il ritorno di Antonio Conte sulla panchina della ‘Vecchia Signora’, pensi che sia una pista percorribile?

Penso che sia una situazione da monitorare, ma non l’unica. Che ad Antonio Conte farebbe piacere tornare alla Juve credo sia il segreto di Pulcinella. Così come, eventualmente dovesse cambiare guida tecnica, la società questa soluzione la monitorerebbe chirurgicamente. Conte, al netto dell’addio burrascoso, è stato l’attore principale della rinascita. E, essendo un top coach disponibile, è normale che un pensierino lo si faccia. Ripeto, non è l’unica idea. Tra sogni e realtà.

Romeo Agresti sul campionato della Juventus e il calciomercato

Dopo l’eliminazione in Champions League per mano dell’Ajax, quali sono le ipotesi di mercato della Juventus in vista della prossima stagione?

Non mi aspetto una rivoluzione, bensì un’evoluzione: reparto per reparto. Di sicuro, la Juve prenderà un centrale difensivo forte. L’obiettivo primario era De Ligt, ormai promesso sposo del Barcellona. Verrà fatto qualcosa a centrocampo, così come in attacco. Molto dipenderà dalle uscite – e qui bisogna stare attenti a Douglas Costa e Paulo Dybala – e credo che Federico Chiesa stuzzichi e non poco.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram