Primavera, attenzione alle processionarie. Provocano attacchi d’asma, vomito e vertigini

bruchi processionarie Una specie di bruchi micidiale e tossica, che si diffonde in molte zone del mondo, specialmente in primavera. 

Le larve delle processionarie della quercia possono scatenare attacchi letali di asma e causare gravi eruzioni cutanee, vomito, vertigini e febbre, anche se non vengono toccate.

Le processionarie sono state avvistate ultimamente anche in Gran Bretagna, e precisamente nel sud est del paese e nelle Midlands.

Il precedente clima, insolitamente caldo, ha creato condizioni di allevamento perfette per i bruchi, come riportato dal Daily Star Online.

Ogni bruco ha 63.000 capelli, contenenti la tossina thamentopoein, che può essere trasportata tramite il vento o sparata dallo stesso animale per autodifesa.

Una 22enne racconta la sua esperienza 

Il numero di nidi trovati a Hampstead, Highgate e Queen’s Park, a nord di Londra, è salito dai 15 del 2015 ai 2.013 dell’anno scorso.

Una ragazza di 22 anni, Britney Comayas, è stata interessata da una grave eruzione cutanea.

“Tutto è cominciato con due macchie rosse sul mio braccio, ma la mattina dopo si è diffusa – ha raccontato la giovane – Sembrava una varicella”.

La Commissione forestale ha invitato le persone a non avvicinarsi ai bruchi e a segnalare immediatamente eventuali nidi, ovunque si trovino. Nel 2013 si è reso necessario l’utilizzo di elicotteri per disinfestare le aree boschive ritenute una minaccia per la salute.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram