Dalla strage del Bataclan all’amore: la storia di Floriane e Johannes, entrambi rimasti vedovi quella sera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:20

Entrambi hanno perso i loro compagni al Bataclan, nella drammatica strage del 13 Novembre 2015. Da quel lutto terribile è nato l’amore di Floriane e Johannes

Floriane e Johannes (da Radio Canada)

Se qualcuno avesse detto loro che avrebbero dovuto perdere i loro compagni in una strage prima di potersi incontrare e innamorare probabilmente si sarebbero messi a ridere o avrebbero dato del folle al fautore di una previsione così incredibile. Invece questo è proprio quello che è accaduto a Floriane e Johannes. La prima si sarebbe dovuta sposare nel 2016, mentre Johannes era sposato da pochi mesi quando tutto è accaduto. Entrambi, con i rispettivi fidanzato e neo moglie, la sera del 13 Novembre 2015 erano al Bataclan per assistere al concerto degli Eagles of death metal. Poi il nulla. La strage compiuta dagli integralisti islamici. Tra i 130 morti anche il futuro marito di Floriane e la moglie di Johannes. Oggi, dopo quel lutto e quel trauma devastanti, il destino ha regalato a questi due ragazzi una seconda, incredibile, occasione. Floriane e Johannes si sono innamorati e a breve si sposeranno: una storia d’amore, ma anche di speranza, nate dalle ceneri di un dolore sconfinato.

Due sopravvissuti alla strage del Bataclan si innamorano, la storia di Floriane e Johannes

L’amore dà la vita, a tutte le persone che vengono la mondo ma anche a chi è già in vita e crede di non avere più una possibilità. La bellissima storia d’amore di Floriane e Johannes dimostra che si può tornare a vivere e a sperare anche dopo un dolore immenso. Floriane e Johannes sono due sopravvissuti che la sera del 13 Novembre 2015 non vennero uccisi nel corso della strage compiuta al Bataclan. In compenso, la vita la persero Renaud (il fidanzato di Floriane) e Maud (la moglie di Johannes). Un dolore sconvolgente che però ha gettato il semino di una nuova esistenza a tre. Floriane e Johannes oggi vivono insieme e si amano. Dal loro amore è nata una bambina che si chiama Bérénice, e il nome della piccola è proprio un inno alla vita e a quello che la coppia ha dovuto attraversare e superare. “Il nome significa colei che porta alla vittoria. Ecco, lei è una vittoria sulla vita, su quello che abbiamo vissuto: la prova che siamo ancora qui e che possiamo pensare al futuro”, ha detto Floriane spiegando il forte significato del nome che lei e il compagno hanno voluto dare alla piccola. La loro felicità è stata coronata con i fiori d’arancio, nel 2017, e poi dalla nascita della figlia.

Due sopravvissuti alla strage del Bataclan si innamorano, una nuova vita dalle macerie di quella precedente

Floriane e Johannes hanno iniziato a frequentarsi, come spesso accade in questi casi, perché tra persone che hanno vissuto uno stesso evento traumatico si è capaci di capirsi di più e di sostenersi a vicenda. Per entrambi il mondo è finito con la morte delle due persone amate e da quel momento nulla è stato più lo stesso. Floriane ha cambiato lavoro, casa e ha iniziato a temere i luoghi affollati. Johannes ha perso la moglie Maud, sposata nel corso dell’estate precedente alla strage. Quella sera Maud non sarebbe voluta andare al Bataclan: un’altra delle beffe del destino per la coppia. Poi, grazie ad un post pubblicato da Floriane e alla risposta inviata da Johannes ha preso il via tutto; i due giovani hanno iniziato a frequentarsi e in breve è sbocciato un amore inatteso e insperato. Simbolo della speranza che riesce a vincere anche sulla morte.

(Fonte: La Stampa.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram