1500 euro entro il 3 maggio: il Movimento 5 Stelle chiede un contributo ai suoi parlamentari in vista delle Europee

Hanno tre giorni per versare 1500 euro: è quanto richiesto dal comitato elettorale del Movimento 5 Stelle ai deputati e senatori in vista delle elezioni europee.

Non si tratta del primo contributo – una tantum – richiesto ai parlamentari pentastellati: in occasione di Italia 5 Stelle (la kermesse pentastellata tenutasi al Circo Massimo) era già stato richiesto un contributo economico.

Stavolta, per finanziare la campagna per le europee, sono stati richiesti 1500 euro da versare entro il 3 maggio.

Questa la mail, riportata da TPI:

“Caro Portavoce, il 26 maggio ci attende una sfida di fondamentale importanza: vogliamo portare a Bruxelles lo stesso Cambiamento che stiamo apportando al nostro paese e imporre le tematiche del MoVimento 5 Stelle anche in Europa. Come sai, il Movimento 5 Stelle non riceve finanziamenti pubblici e non accetta donazioni dalle lobby, questo ci permette di avere le mani libere ed è la nostra più grande forza. Allo stesso tempo una buona campagna elettorale è il veicolo fondamentale per diffondere la nostra idea di Cambiamento. Abbiamo pochissimo tempo, ti preghiamo di provvedere entro venerdì 3 maggio. Firmato: il comitato elettorale del Movimento 5 Stelle”.

(Nella foto, Di Maio, leader pentastellato)