Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

ESCLUSIVA Sen. Dal Mas (FI): “Forza Italia vuole un’Europa liberata dalle tecnocrazie, Conte è il mediatore tra le pulsioni di Salvini e Di Maio”

CONDIVIDI

Dal Mas

Intervista al Senatore Dal Mas di ‘Forza Italia’

Buonasera Senatore Dal Mas, Maurizio Gasparri ha recentemente affermato quanto  ‘Forza Italia’ in Sicilia e nelle altre regioni possa avere un ruolo sempre più centrale nel panorama italiano: le Europee a suo parere possono dare un segnale chiaro anche all’attuale Esecutivo?

L’appuntamento elettorale delle Europee può rappresentare uno spartiacque a livello continentale e ancor più nazionale. Vogliono proporre il dualismo tra sovranisti ed europeisti , ma in realtà il voto sarà anche e soprattutto un giudizio sull’operato del governo e sul raggiungimento degli obiettivi che Lega e ‘Movimento 5 Stelle’ si erano prefissati un anno fa. Un governo che vede il presidente del Consiglio Conte nel ruolo non di avvocato del popolo, come ama definirsi, ma di mediatore tra le pulsioni di Salvini e Di Maio per metter fine alle continue liti che danneggiano il nostro Paese, assieme alle misure sconclusionate che son riusciti a varare. Ecco, il segnale che le europee possono dare è certificare l’insipienza e l’incapacità di questo governo. Al populismo malpancista improduttivo sono certo che gli italiani risponderanno con un nuovo sovranismo dell’Europa. Un’Europa diversa, liberata dalle tecnocrazie e da vincoli assurdi, più vicina agli interessi dei cittadini, più attenta alle esigenze legittime dei singoli Paesi su tutti i temi, a partire dall’economia, dal lavoro, dall’immigrazione. Questa è l’Europa che vuole ‘Forza Italia’, che ha sempre voluto ‘Forza Italia’. E sono certo che gli italiani sapranno cogliere la differenza .

Il Senatore Dal Mas sulle elezioni europee e la situazione di ‘Forza Italia’

Come si spiega gli addii burrascosi dal partito, ultimi quelli di Pogliese e Paolo Franco?

Che ‘Forza Italia’ stia attraversando una fase complessa e difficile della sua venticinquennale storia è innegabile, ma è la politica tutta in tutto l’Occidente che è in difficoltà. Capita talvolta che si cerchi di far passare per questioni politiche vicende che sono più umane, troppo umane, anche personali. ‘Forza Italia’ non è una caserma, ma un partito in cui si discute. I recenti addii devono far riflettere, ma la storia politica nazionale, compresa quella di ‘Forza Italia’, è costellata di momenti come questo, di passaggi da un partito all’altro, talvolta motivati da ragioni ideali, talvolta da altro. Come ha giustamente detto il senatore Gasparri, l’auspicio è che chi ha lasciato perché non più a suo agio riveda la sua posizione e torni a dare il suo prezioso contributo a Forza Italia.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram