Isis, al-Baghdadi torna in video, minaccia la Francia e gioisce degli attentati in Sri Lanka che “hanno scaldato i cuori dei musulmani”

Torna ad apparire in video – a distanza di 5 anni dal sermone nella Grande Moschea di Mosul del 2014 – il leader del sedicente Stato islamico Abu Bakr al-Baghdadi.

Nonostante le voci sulla presunta morte, al-Baghdadi torna a farsi vedere durante un video della durata di poco più di 18 minuti (di cui rimane comunque ignota la data): nel video è possibile vedere il capo carismatico dell’Isis decisamente invecchiato mentre parla con tre persone dal volto coperto della “guerra contro i crociati” e delle battaglia di Baghuz, in Siria, contro i curdi (battaglia terminata circa un mese fa e che ha visto le forze curde annunciare la sconfitta dell’Isis: il riferimento alla battaglia, e ad altri eventi recenti, evidenzia come il video sia stato effettivamente girato da non troppo).

Al-Baghdadi, minacce alla “Francia Crociata e i suoi alleati”

Durante il video, il redivivo al-Baghdadi torna alle minacce dirette all’Occidente, lanciando un appello a “intensificare gli attacchi” in Mali e Burkina Faso “contro la Francia crociata e i suoi alleati”: in tal senso, al-Baghdadi si rivolge al comandante dell’Isis nell’Africa subsahariana, Adnan Abu al-Walid al-Sahrawi, chiedendogli di “intensificare gli attacchi contro la Francia crociata e i suoi alleati”.

Quindi, dopo un riferimento alla destituzione del presidente sudanese Omar al-Bashir e alle dimissioni del rais algerino Abdelaziz Bouteflika, al-Baghdadi ha parlato anche dei “fratelli in Sri Lanka” che “hanno scaldato i cuori dei musulmani”, con i drammatici attentati del giorno di Pasqua.