Silvio Berlusconi, l’ex Primo Ministro operato per un’occlusione intestinale: sta bene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:06

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia ed ex Primo Ministro italiano, è stato ricoverato al San Raffaele e operato per un’occlusione intestinale. Presto le dimissioni

In questi giorni Silvio Berlusconi ha accusato un malore importante dovuto a un’occlusione intestinale. Ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano, dove spesso è stato curato, è stato operato e presto potrà lasciare la struttura. Inizialmente si era parlato di una visita per una colica renale La notizia era stata data dai membri del suo staff, che avevano rassicurato sulla presenza del leader di FI a una conferenza stampa fissata per le ore 14:00 del 30 Aprile a Villa Gernetto e relativa alla presentazione dei candidati della sua lista alle Elezioni Europee del prossimo Maggio (a questo link un nostro precedente articolo su questa notizia).

Silvio Berlusconi operato per un’occlusione intestinale, il fratello Paolo Berlusconi è andato a trovarlo

Condizioni ottimali e parametri stabili. Buone notizie per Silvio Berlusconi dopo l’intervento, realizzato in laparoscopia, che ha risolto l’occlusione intestinale che ha colpito il fondatore di Forza Italia. L’intervento è stato realizzato all’Ospedale San Raffaele di Milano. Inizialmente si era pensato che i malori accusati da Berlusconi si potessero ricondurre a una colica renale, ma i successivi accertamenti hanno evidenziato la vera natura del problema. “In casi di occlusione intestinale bisogna agire tempestivamente e fare la scelta giusta. Fortunatamente l’abbiamo fattaha spiegato Alberto Zangrillo, medico personale di Berlusconiabbiamo deciso di procedere all’intervento chirurgico che è stato assolutamente risolutivo“. Paolo Berlusconi, il fratello, si è recato a trovarlo in ospedale.

Silvio Berlusconi operato per un’occlusione intestinale, parla il suo medico Alberto Zangrillo

Alberto Zangrillo ha parlato a NewsMediaset delle condizioni del suo assistito: condizioni che non sono preoccupanti e anzi in netta ripresa. Un decorso post-operatorio senza intoppi, come quello vissuto questa notte, porterà alle dimissioni dell’ex Premier e questo potrebbe avvenire già nella giornata di giovedì. Al più tardi, questo potrebbe avvenire a inizio della settimana prossima, come ha specificato il Dr. Zangrillo. Berlusconi non rientrerà subito nella sua residenza ma sarà trasferito dal Reparto di Terapia Intensiva al padiglione “Diamante”, che si trova al sesto piano della struttura ospedaliera. Qui si trova la suite nella quale il fondatore di FI soggiorna quando si reca al San Raffaele per dei controlli.

(Fonti: TGCOM24 e Il Fatto Quotidiano.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!