La bici più sicura dell’auto? Dall’Olanda il “sorpasso” che ribalta la credenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:51

“Prendi la bici, che è più sicura” le tipiche frasi “della nonna”, nate da luoghi comuni e credenze popolari.

Ma questa frase è veritiera? Secondo la Asaps (associazione amici polizia stradale) olandese, no.

“Nei Paesi Bassi le due ruote a pedali, oltre che “simbolo” della nazione, sono anche il principale mezzo di trasporto utilizzato dai cittadini (scrive l’Asaps, ndr)ma il dato non significa solo che si muore di più in bici anziché in auto perché i ciclisti continuano a crescere mentre gli automobilisti a diminuire, ma è dovuto anche all’aumento di biciclette elettriche circolanti per strada”

L’analisi è stata fatta dall’associazione per conto della  Fietsersbond , il sindacato olandese dei ciclisti, che hanno denunciato un vertiginoso aumento dei ciclisti over 65 nel periodo tra il 2016 e il 2017 possessori delle cosiddette e-bike, ovvero le biciclette elettroniche.

Jaap Kamminga, rappresentante del sindacato, ha dichiarato questo inerente questo nuovo problema.

“Servono – urgentemente – corsi di formazione per l’uso delle potenti ebike che sono più potenti, pesanti e hanno un’accelerazione fulminea. Ogni persona morta è di troppo. Ma se si guarda a quante altre persone hanno iniziato a pedalare, specialmente tra gli anziani, allora l’Olanda può congratularsi con se stessa. Il ciclismo è salutare, dobbiamo continuare a promuoverlo”.

Lorenzo Carbone