Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Crisi economica, Alexis Tsipras concede il condono e la rateizzazione dei debiti alla Grecia

CONDIVIDI
(Bloomberg)

La Grecia è uno dei Paesi europei che più pesantemente ha pagato le conseguenze di questa lunga crisi economica. La popolazione greca, in buona parte dei casi, non riesce ancora a far fronte ai debiti e alle scadenze. Per questo motivo, il Premier Alexis Tsipras ha deciso di varare delle soluzioni che possano venire incontro ai cittadini più in difficoltà, concedendo aiuti sociali e possibilità di rateizzare il pagamento dei debiti contratti. La presa di posizione del Primo Ministro arriva a poco meno di tre settimane dalle Elezioni europee, elezioni i cui sondaggi vedono Tsipras indietro rispetto al centro-destra.

Condono e debiti dilazionati per i Greci, la mossa elettorale di Tsipras in vista delle Europee

Il Governo greco verrà incontro ai cittadini più gravemente colpiti dalla crisi permettendo loro di pagare a rete le tasse contratte ed elargendo degli aiuti sociali. Questa la mossa- che in molti vedono come perfettamente orientata in chiave elettorale– di Alexis Tsipras a pochissimo dalle Elezioni europee del prossimo 26 Maggio. Il Primo Ministro della Grecia è indietro nei sondaggi elettorali che vedono l’avanzata del centro-destra e che lo danno, quindi, per sconfitto (dieci i punti percentuali di svantaggio). Così si è espresso in proposito Euclid Tsakalatos, il Ministro delle Finanze: “Abbiamo attraversato la peggior crisi economica di un paese capitalista. Ci sono molte persone che provano a onorare le scadenze ma non ce la fanno. Non per cattiva volontà, ma perché non hanno soldi. E il nostro piano prova a dar loro una mano“. Come, nello specifico, si andrà ad aiutare i più disagiati? Presentando già oggi, in Parlamento, un progetto di legge.

Condono e debiti dilazionati per i Greci, ecco gli aiuti sociali in vista

Il progetto di legge che il Parlamento greco dovrà vagliare, e che rientra nel cosiddetto programma sociale che il governo ha iniziato dopo la fine del commissariamento della Troika, prevede un condono e la possibilità di rateizzare i debiti pagando la cifra dovuta a scaglioni, fino a 120 rate. I dati che giungono dalla Grecia sono ancora ben lungi dall’essere rassicuranti: si parla di 4,2 milioni di persone che hanno dei debiti con il fisco. Molti i pensionati che non ricevono il loro compenso mensile perché non pagatori e si tratta di circa 80mila persone. Una nota positiva è costituita da un utile economico di circa 1,2 miliardi derivanti dal bilancio 2018, oltre ad altri utili derivanti da emissioni statali. Questo potrà consentire il varo di altri aiuti sociali (come la tredicesima per infoltire le pensioni minime) e un rimborso parziale del debito contratto col Fondo monetario.

(Fonte: La Repubblica.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram