Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Royal Baby, Inghilterra sotto shock per un tweet razzista contro il piccolo. Arrivano le scuse

CONDIVIDI

Danny Baker, giornalista  e scrittore inglese, si è pubblicamente scusato dopo la pubblicazione di un tweet razzista contro il royal baby di Harry e Meghan

Il tweet razzista di Danny Baker

Danny Baker è l’autore di un tweet razzista sul figlio di Harry e Meghan che ha sconvolto l’Inghilterra. Il famoso scrittore e giornalista, nonché presentatore radio su Bbc5 e sceneggiatore, ha postato su Twitter la foto di uno scimpanzé abbigliato tenuta per mano da una coppia. La foto è stata accompagnata dalla frase “Il royal baby lascia l’ospedale”. Sommerso dalle polemiche per la sua gravissima esternazione, Danny Baker ha cancellato il post e si è scusato.

Danny Baker si scusa per il post razzista sul royal baby: “Non ho una mente malata”

Danny Baker, personalità pubblica inglese che su Twitter vanta un seguito di 501mila followers, ha commesso un grosso scivolone pubblicando un tweet additato come razzista dalla stragrande maggioranza. Il tweet di Baker fa riferimento al royal baby, il piccolo Archie Harrison Mountbatten Windsor, e mostra la foto di uno scimpanzé vestito e accompagnato da una coppia di esseri umani. Il riferimento al figlio di Meghan e Harry si evince dalla frase che ha accompagnato la foto (“Il royal baby lascia l’ospedale”) e dalle chiari origini afroamericane di Meghan Markle. Il tweet ha fatto scatenare la bufera sul giornalista ed è stato successivamente cancellato. Nelle sue scuse Danny Baker ha specificato come non gli sia nemmeno passato per la mente il nesso con delle esternazioni razzista perché la sua mente non è malata.

Danny Baker si scusa per il post razzista sul royal baby: Danny Baker licenziato dalla BBC

Mi dispiace che il mio scatto del piccoletto in vestiti posh abbia infuriato qualcuno. Non mi era venuto in mente che potesse offendere. Appena mi sono state fatte notare le possibili connotazioni, l’ho tolto. E questo è tutto.”, ha dichiarato Baker. Il giornalista si è scusato dicendo, quindi, che non gli fosse affatto venuta in mente una possibile connotazione razzista nelle sue esternazione se non nel momento in cui i followers gliel’hanno fatta notare. Pare, però, che in molti non abbiano accettato le scuse di Baker e nemmeno la BBC, emittente per cui il professionista lavorava: lavorava, al passato appunto, dal momento che visto quanto accaduto Baker è stato esonerato dal suo incarico.

(Fonte: La Repubblica.it e Metro.co.uk)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram