Home Sport

Lorenzo Major è morto, l’atleta paralimpico ucciso da colpi di pistola: è shock nel mondo dello sport

CONDIVIDI

Lorenzo Major, campione paralimpico di scherma, è stato trovato morto ieri mattina a Viareggio. L’uomo è stato raggiunto da dei colpi di arma da fuoco

È shock nel mondo dello sport per l’arrivo della notizia della morte, violenta, di Lorenzo Major (48 anni). L’atleta, campione paraolimpico di scherma, è stato ritrovato privo di vita nella mattinata di ieri. Il corpo di Major si trovava a pochi passi dalla sua automobile, in una strada sita alla periferia di Viareggio (Toscana). Lo sportivo si trovava in Toscana per seguire un ritiro in vista della preparazione delle gare per il Campionato del mondo di scherma. Adesso si dovranno accertare le circostanze esatte che possano aver portato al decesso del campione. Lorenzo Major lascia una moglie e un figlioletto nato da poco.

Lorenzo Major è morto, si pensa a un suicidio

Lorenzo Major è morto. Ieri mattina, all’incirca alle ore 06:30, il campione paraolimpico 48enne è stato ritrovato- ormai defunto- sulla sua carrozzina, a pochi passi dalla sua automobile. Nella mano del campione una pistola sportiva calibro 22. Alcuni colpi di arma da fuoco hanno raggiunto la palazzina alla periferia di Viareggio vicina al luogo del ritrovamento del cadavere. Uno o più hanno raggiunto l’atleta, uccidendolo. La Procura di Viareggio ha già disposto che venga effettuata l’autopsia sul corpo di Major. Attualmente, l’ipotesi più accreditata sarebbe quella del suicidio.

Lorenzo Major è morto, per lui il cordoglio del Coni di Ferrara

Nato come karateca, un terribile incidente motociclistico aveva tolto a Lorenzo Major la funzionalità delle gambe. Lo sportivo non si è mai arreso e ha continuato la sua avventura nello sport gareggiando sulla carrozzina e, anzi, ha avuto l’opportunità- colta proficuamente- di avvicinarsi anche a mondi sportivi diversi da quello in cui si era inizialmente cimentato: basket, scherma, canoa, climbing , tiro a segno. Poi il matrimonio, nel 2014, con la moglie Carolina e qualche mese fa la nascita del primo figlio della coppia. Il Coni di Ferrara, la città in cui Major era andato a vivere dopo l’incidente, ha pubblicato una nota con la quale ha voluto ricordare lo sportivo. “La vita può riservare sfide durissime, impossibili da credere superabili. Tu le hai sempre affrontate da campione. Non osiamo immaginare cosa possa averti fermato”, si legge nella nota che poi continua così: “Lorenzo Major è tutto questo. Lorenzo Major era tutto questo. Purtroppo il mare è riuscito ad averla vinta. Lorenzo ieri ci ha lasciato, vittima di un tormento che noi non possiamo neppure immaginare, tanto grande era la voglia di vivere che ci ha sempre trasmesso”.

(Fonte: Estense.com)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram