Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Ultime Notizie di Cronaca Estera

Violenta esplosione in una fabbrica: almeno 4 morti, tra i feriti anche 18 bambini

CONDIVIDI

Un’esplosione di forte intensità è avvenuta in una fabbrica che utilizza polvere da sparo. La deflagrazione ha provocato la morte di quattro persone

E’ di quattro morti e almeno trenta feriti il drammatico bilancio di una violenta esplosione avvenuta in una fabbrica nella quale, secondo quanto emerso dalle autorità, veniva impiegata e manipolata polvere da sparo. L’incidente, che ha coinvolto anche diversi minorenni, almeno diciotto stando alle dichiarazioni dei soccorritori, si è verificato nella zona occidentale di Bogotà ed è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza che mostra l’istante esatto nel quale si verifica la deflagrazione investendo i passanti e alcuni veicoli. “Quattro persone sono decedute”, ha confermato una fonte dei vigili del fuoco della capitale colombiana.

Deflagrazione violenta, le autorità confermano: 30 feriti

Secondo il centro di emergenza del Dipartimento della Sanità locale, almeno trenta persone sono rimaste ferite, alcune delle quali gravemente, poichè investite dall’esplosione o raggiunge da detriti scagliati in aria o ancora dalle fiamme. Tutti sono stati soccorsi e portati nei più vicini ospedali: il dramma è legato al fatto che numerosi feriti sono ragazzini o bimbi che frequentavano una scuola e un asilo a poca distanza dall’edificio a tre piani nel quale si è verificato l’incidente. L’esplosione è avvenmuta intorno a mezzogiorno del 10 maggio in un’azienda che si occupa della produzione di stoppini per uno sport andino che prevede di lanciare un disco metallico con il quale far esplodere piccoli manufatti colmi di polvere da sparo.

 

Leggi NewNotizie.it, anchesu Google News
Segui NewNotizie.itsu Instagram

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram