Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

ESCLUSIVA On. Bordo (PD): “Nessun spazio di dialogo con il M5S, nostra priorità la lotta alle disuguaglianze sociali”

CONDIVIDI

Bordo

Abbiamo intervistato l’Onorevole Bordo del ‘Partito Democratico’

Buongiorno Onorevole, grazie della sua presenza qui. Recentemente il leader Nicola Zingaretti ha affermato che la vostra grande sfida è superare il 20% alle prossime elezioni europee: come giudicherebbe questo dato e a suo parere è un traguardo raggiungibile? Che segnale darebbe all’intero movimento politico italiano?

Faremo un risultato migliore di quello dell’anno scorso. Il PD è in crescita: lo vedo dall’attenzione che c’è nei nostri confronti in questi giorni di campagna elettorale. Ovunque le nostre iniziative stanno andando molto bene. La gente comincia a stancarsi della propaganda di Lega e ‘Cinque Stelle’ e dei scarsi risultati del governo. Avevano promesso il cambiamento, la crescita, più sicurezza. In realtà il Paese è in recessione, aumentano le disuguaglianze e in molte città si spara di nuovo per strada. E all’orizzonte ci sono l’aumento dell’Iva e i tagli alle spese che graveranno pesantemente sulle famiglie italiane. Per quanto ci riguarda, invece, siamo in ripresa anche perché Zingaretti è riuscito a dare al PD una linea politica più chiara e definita. Le priorità per noi sono la lotta alle disuguaglianze sociali e a favore degli ultimi, le giovani generazioni, le periferie, gli investimenti pubblici e un’Europa più solidale e che lavora per la crescita e l’occupazione. Il PD è l’unica alternativa vera alla maggioranza gialloverde. Per questa ragione, la crescita elettorale del PD sarebbe un segnale molto importante per il Paese.

L’On. Bordo sul rapporto col ‘Movimento 5 Stelle’

E’ davvero possibile una futura alleanza tra PD e ‘Movimento 5 Stelle’?

Fino a quando il ‘Movimento 5 Stelle’ è alleato con la Lega nazionalista e di destra di Salvini non ci sarà nessuno spazio di dialogo con il PD. La nostra sfida, invece, deve essere recuperare i tantissimi elettori di centrosinistra che l’anno scorso hanno scelto di votare per i grillini perché non condividevano le nostre politiche. Questo deve essere l’obiettivo dei prossimi giorni e mesi per Zingaretti e il nuovo gruppo dirigente del PD. E se il governo dovesse saltare, cosa molto possibile – visto che Lega e ‘Movimento 5 Stelle’ litigano su tutto – sarebbe giusto ridare la parola ai cittadini.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram