Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Spin Time, Salvini all’elemosiniere del Papa: “Paghi le bollette”. La risposta: “Pagherò anche le sue”

CONDIVIDI

E’ stato un gesto di disobbedienza civile che non è piaciuto a tutti quello del Cardinal Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa, che ha riattaccato la corrente elettrica allo Spin Time di Roma.

Tra i detrattori – come era immaginabile – il ministro dell’Interno Matteo Salvini che, durante un comizio a Cuneo, s’è espresso così: “Sto raccogliendo elementi, ho sentito il Comune, la prefettura e la questura. C’è questo palazzo occupato a Roma dove ci stavano 3-400 persone che non pagavano le bollette e quindi giustamente la società che gestisce l’elettricità ha staccato la corrente perché le persone che lo occupavano abusivamente avevano accumulato un debito di 300 mila euro. È arrivato un alto esponente del Vaticano, l’Elemosiniere del Santo Padre e ha riattaccato la luce. Io conto che dopo aver riattaccato la luce adesso paghi anche i 300 mila euro di bollette arretrate. A proposito di diritti e doveri, penso che voi tutti, magari facendo dei sacrifici, le bollette le pagate. Se c’è qualcuno in grado di pagare le bollette di milioni di italiani in difficoltà noi siamo felici e aspettiamo la sua disponibilità economica. Se si paga per chi occupa un palazzo abusivamente, allora che si paghi per tutti gli italiani che ne hanno bisogno. Mi sembra un ragionamento normale, rispettoso, cristiano”.

Spin Time, l’elemosiniere del Papa: “Da questo momento, pago io. Anzi, pagherò anche le sue”

Quest’oggi, attraverso un’intervista al Corriere, il Cardinale ha così risposto: “Non devo dare spiegazioni – ha detto il Cardinale – perché c’è poco da darne. Ci sono quasi cinquecento persone in quel palazzo, un centinaio di bambini. Spin Time non è certo l’unico caso. Sgomberi, famiglie che non hanno un posto dove andare, gente che fatica a sopravvivere. Roma è anche questo».

E circa la provocazione lanciata da Salvini circa le bollette il Cardinale – che è tornato da poco dai campi profughi a Lesbo, in Grecia (definiti senza mezzi termini “campi di concentramento nella periferia dell’Europa”) – non ha avuto remore ha replicare per le rime al vicepremier: “Da questo momento, da quando è stato riattaccato il contatore, pago io, non c’è problema. Anzi, pagherò anche le sue, di bollette“.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram