Home Tempi Postmoderni

Decide di non abortire il figlio malato e il dottore le rivela: “Il suo bambino l’ha salvata”

CONDIVIDI

Decide di non abortire il figlio malatoUna donna scopre di portare in grembo un figlio malato, ma decide di continuare la gravidanza. In seguito ad un malore viene ricoverata in ospedale, dove il medico le dice che il bimbo le ha salvato la vita.

Il giornale iberico ‘Sempre Familia‘ ha condiviso la toccante storia di Simone Marchesine e della sua seconda gravidanza. Questa donna spagnola residente a Madrid, racconta di essere rimasta incinta senza averlo progettato (Simone è già madre di una bambina), ma che lei e suo marito hanno accolto la novità con grande gioia.

Durante un controllo ginecologico scoprono che il figlio che porta in grembo è gravemente malato. Il piccolo presenta una malformazione genetica che non gli consentirà di sopravvivere al parto. A quel punto il medico consiglia alla donna di abortire, per evitare di mettere a rischio anche la sua vita, ma questa non ne vuole sapere e rifiuta. Il medico le prospetta allora una seconda opzione: fare un parto cesareo alla 38esima settimana per cercare di salvare il bambino con un’operazione al cervello.

Decide di non abortire il figlio malato e questo le salva la vita prima di nascere

Giunta alla 35esima settimana di gravidanza, Simone comincia ad avere dolori e, d’un tratto, la sua gamba destra si gonfia in maniera preoccupante. Il marito la porta in ospedale dove viene riscontrata una trombosi; i medici la curano con l’iniezione di un anticoagulante per via endovenosa. Scampato il pericolo, il medico le confida una notizia incredibile: “Il suo bambino l’ha salvata, perché la gravidanza ha esercitato una pressione e ha impedito che il coagulo si spostasse. Nelle sue condizioni, potrebbe essere fatale in qualsiasi momento”.

Qualche giorno dopo Simone ha partorito il piccolo Lucas, il quale, affetto da encefalocele occipitale, agenesia renale, spina bifida e microcefalia è sopravvissuto solamente 26 minuti. La madre non ha fatto nemmeno in tempo a vederlo poiché durante il parto ha accusato una violenta emorragia ed è stata ricoverata in terapia intensiva. Ciò nonostante Simone non dimenticherà mai il figlio che non ha mai potuto vedere: “In quei giorni ho ringraziato tanto Lucas per avermi salvata, e gli ho anche detto quanto lo amavo, pur senza vederlo”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram