Addio a Isaac Kappy, è morto suicida a 42 anni l’attore di “Terminator: Salvation”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:17

Isaac Kappy, l’attore 42enne famoso per il suo ruolo nel film Terminator Salvation, non c’è più. A quanto pare l’artista si è suicidato lanciandosi da un ponte

L’attore Isaac Kappy è morto suicida a 42 anni. L’artista, secondo quanto riportano alcune testate straniere, si sarebbe lanciato da un ponte lunedì scorso. È accaduto in Arizona e le autorità dello stato hanno confermato l’avvenuto decesso dell’artista.

Morto a 42 anni l’attore Isaac Kappy, si sarebbe suicidato lanciandosi da un ponte

Isaac Kappy è morto. L’attore, 42 anni e  Come apprendiamo da Metro.co.uk, il Dipartimento di Sicurezza pubblica dell’Arizona avrebbe confermato a TMZ che Kappy si sarebbe volontariamente gettato giù da un ponte e che sarebbe anche stato investito da un veicolo, un pick up, che stava percorrendo ad alta velocità la Interstate 40. Parliamo di un cavalcavia sulla Transwestern Road vicino a Bellemont. Isaac Kappy sarebbe saltato giù nonostante in molti– dopo averlo avvistato- abbiano cercato di convincerlo a non farlo. L’attore, in un drammatico post pubblicato su Instagram, ha pubblicato delle frasi profonde nelle quali ha parlato di “un uomo che non aveva più nulla da perdere”. L’attore aveva recitato in diverse pellicole cinematografiche, tra le quali ricordiamo “Thor”, “Terminator: Salvation”,  “Fanboys”, “The Babysitter” (per Netflix). Kappy è stato anche un compositore e un produttore musicale, oltre che musicista egli stesso.

Morto a 42 anni l’attore Isaac Kappy, le ultime drammatiche parole social dell’artista

Nel corso dell’ultima settimana, attraverso un’introspezione che avrei dovuto fare molti anni fa, sono giunto a delle vere rivelazioni sul mio personaggio. È una testimonianza della mia totale ignoranza del fatto che queste rivelazioni non siano arrivate prima. Vedi, credevo di essere un bravo ragazzo. Non sono stato un bravo ragazzo. In effetti, sono stato un cattivo ragazzo per tutta la vita“, e poi ancora “Userò il resto del mio tempo sulla terra per espiare le mie trasgressioni e per cercare la luce interiore, negli altri e in me stesso“. Queste sono alcune delle riflessioni, tragiche alla luce di questo drammatico epilogo, che Kappy ha consegnato ai social prima di morire. Nel 2018 Isaac Kappy aveva quasi aggredito a morte (aveva cercato di strangolarla) Paris Jackson, la figlia di Michael Jackson.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram