Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente

Emergenza plastica in mare, spiaggiato un cucciolo di capodoglio a Cefalù

CONDIVIDI

Capodoglio spiaggiato a CefalùUn altro capodoglio, il quinto di questo 2019, è stato trovato spiaggiato in una costa italiana. Il cucciolo aveva ingerito della plastica, si pensa possa essere la causa della morte.

Per chi è sensibile alle tematiche ambientali, il problema dell’eccesso di plastica negli oceani non è certo una novità. Da anni ormai si cerca di sensibilizzare le popolazioni sulla tematica, mostrando loro documentari e relazioni scientifiche in cui viene mostrato l’ingente quantitativo di questo materiale nei mari. In alcune zone dell’Oceano Atlantico e di quello Indiano, infatti, si trovano delle vere e proprie isole di plastica, generate dalle correnti.

Oggi giunge un’altra notizia triste che potrebbe essere collegata al problema della plastica in mare: un cucciolo di capodoglio, una femmina di 6-7 anni (i capodogli hanno una durata di vita che varia tra i 70-80 anni) è stato trovato spiaggiato sulla costa di Lascari, tra Buonfornello e Cefalù (Palermo). Gli esami preliminari effettuati sull’animale hanno evidenziato la presenza di plastica nello stomaco, anche se non hanno accertato che la causa della morte è stata l’ingestione del materiale.

Emergenza plastica: altro Capodoglio spiaggiato

Sebbene non vi sia certezza che il capodoglio sia deceduto a causa della plastica, Carmelo Isgrò, membro del comitato tecnico scientifico del museo della fauna dell’università degli studi di Messina, ha evidenziato come al momento non si sia palesata un’altra possibile causa di morte: “Una vera pena trovare tutta quella plastica, non abbiamo trovato segni che indicassero un’altra possibile morte”.

Informata del ritrovamento del capodoglio, la rappresentante di Greenpeace Italia, Giorgia Monti, attende i risultati certi della necroscopia sul cadavere del capodoglio per avere conferma che la causa della morte sia stata la plastica, ma ci tiene in ogni caso a sottolineare – in base a quanto riportato su ‘Repubblica. it’ – come questo sia l’ennesimo caso di decesso di capodoglio in pochi mesi: “Sono ben cinque i capodogli spiaggiati negli ultimi cinque mesi sulle coste italiane. Nello stomaco della femmina gravida ritrovata a marzo in Sardegna sono stati trovati addirittura 22 kg di plastica”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore