Home Sport Basket

Chi è James Harden, testimonial Adidas riempito di insulti in Italia

CONDIVIDI
testimonial Adidas insultato in Italia
(Getty Images)

Scopriamo chi è James Harden: la stella NBA diventata testimonial dell’Adidas che in Italia è stata riempita di insulti razzisti.

In Italia si è verificato un altro episodio increscioso legato al sempre crescente razzismo che caratterizza gli ambienti social. In questi giorni infatti sono arrivate le nuove pubblicità dell’Adidas con testimonial James Harden, point guard degli Houston Rockets nonché uno dei più forti giocatori della NBA.

I commenti degli utenti italiani sono stati indecorosi, troviamo chi ironizza sul perché sia stato scelto: “Ma questo chi è? Quello che smaltisce i vostri rifiuti”, chi mostra un moto di sdegno con un semplice: “Che schifo è ?” ad frasi offensive di vario genere come: “Ma chi ti ha fatto uscire dalla gabbia?” oppure: “Chi è questa capra?”. Potremmo continuare a lungo ma questi esempi sono abbastanza esemplificativi.

Chi è James Harden, testimonial Adidas insultato

Per coloro che ironizzano sul mestiere e le capacità di James Harden, gli basti sapere che questo ragazzo di 29 anni è uno dei migliori giocatori di basket del pianeta. Conosciuto con il nome “The Beard” (la barba) per via della lunga e folta barba che gli ricopre il viso, James Harden ha vinto l’oro alle Olimpiadi 2012 e ai mondiali 2014 con gli USA e da 6 anni è stabilmente uno dei migliori marcatori della lega americana.

Nel 2017-2018 è stato eletto Mvp della regular season (miglior giocatore) ed ha vinto la classifica marcatori (maggior numero di punti segnati) con una media mostruosa di 30,4 punti di media a partita. Quest’anno, nonostante un inizio claudicante, si è addirittura superato bissando la vittoria nella classifica marcatori con una media di 36,1 punti a partita e toccando il record personale di 61 punti in un solo incontro. Harden ha anche trascinato la propria squadra ai play off Nba, fino a che i pluricampioni in carica dei Golden State Warriors non l’hanno obbligato ad arrendersi.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram