Elezioni europee 2019: Come, dove e fino a quando sarà possibile votare oggi 26 maggio 2019

Oggi, dalle ore 07:00 alle ore 23:00, si vota in Italia per il rinnovamento dei membri del Parlamento europeo. Ecco tutto quello che bisogna sapere

Dalle ore 07:00 alle ore 23:00 di oggi, domenica 26 Maggio 2019, i seggi saranno aperti per consentire ai cittadini italiani di esprimere il loro voto che sarà valido per il rinnovamento dei membri del Parlamento europeo. In circa 4mila Comuni italiani ai cittadini verrà consegnata una doppia scheda elettorale: si vota, infatti, anche per il rinnovamento delle Amministrazioni comunali. In Piemonte si vota per il rinnovamento degli organi politici regionali. Vediamo, nello specifico, come si vota, ricordando che le operazioni di voto europeo sono iniziate già dal 23 Maggio (non tutti i Paesi, cioè, votano nella giornata di oggi).

Elezioni europee al via, ecco come bisogna presentarsi al seggio elettorale

Molti cittadini dell’eurozona sono chiamati oggi a esprimere la loro preferenza in materia di Elezioni europee. Si dovrà scegliere, in sostanza, quali uomini politici mandare a Bruxelles per rappresentare in Europa gli interessi della propria nazione. In Italia, i seggi elettorali sono stati aperti  alle ore 07:00 di questa mattina e si chiuderanno questa sera, alle ore 23:00. Possono votare tutti i cittadini che abbiano compiuto  il 18esimo anno di età. Per votare è necessario presentarsi al proprio seggio di appartenenza (strettamente legato al proprio Comune di residenza) esibendo la propria tessera elettorale e un documento d’identità in corso di validità. In circa 4mila Comuni italiani il voto sarà doppio, con due schede elettorali, in quanto si vota anche per il rinnovamento degli organi politici comunali (per la Regione nel caso del Piemonte). Ovviamente, possono votare anche i cittadini italiani che si trovino all’estero votando nel loro Paese estero di residenza o tornando in Italia, qualora fossero ancora residenti nel Paese d’origine. Non si applicherà il sistema di voto per corrispondenza. Vediamo adesso come si vota nello specifico.

Elezioni europee al via, come si vota per le elezioni europee

In base alla circoscrizione elettorale di appartenenza, al seggio corrispondente ogni italiano riceverà una scheda elettorale di colore diverso (rosa per Sicilia e Sardegna, arancione per l’Italia meridionale, rosso per l’Italia centrale, marrone per l’Italia nord-orientale e grigio per l’Italia nord-occidentale). Si vota, materialmente, tracciando una X sul simbolo della lista elettorale prescelta e poi- di fianco- scrivendo i nomi e cognomi (o solo i cognomi) dei candidati di quella lista che si desideri votare. Si può scrivere una sola preferenza o più preferenze (fino a un massimo di tre), ricordando di variare il sesso dei candidati, pena l’annullamento delle preferenze successive alla prima. Le elezioni consentiranno all’Italia di eleggere 73 loro rappresentanti presso il Parlamento europee (a cui se ne dovranno aggiungere altri tre quanto la Gran Bretagna avrà completato la sua uscita dall’UE). Il numero dei candidati eletti dipende, Paese per Paese, dal numero degli abitanti che possiede il Paese stesso.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram