Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Tragedia all’asilo: bimbo di un solo anno trovato privo di vita in aula

CONDIVIDI

Tragedia all'asiloTragedia in un asilo nido di Roma: un bambino di appena un anno è stato trovato morto dalle maestre, al momento di svegliarlo dal riposino pomeridiano.

La quotidianità dell’asilo nido di Villa Lais, Roma, quest’oggi è stata sconvolta da un evento tragico subito dopo l’ora di pranzo. Le educatrici avevano messo a dormire i bambini e tutto sembrava stesse andando come al solito. Quando è giunta l’ora di svegliare i piccoli, però, una di loro si è accorta che qualcosa non andava. Uno dei bambini, infatti, aveva le labbra scure e quando si è avvicinata ha notato che non respirava.

La donna ha avvertito la collega della situazione drammatica e l’ha invitata a chiamare il 118. Gli operatori sanitari hanno chiesto cosa fosse successo e, durante il tragitto tra l’ospedale e l’asilo nido, hanno dato loro indicazioni su come effettuare la rianimazione. Nonostante i tentativi delle maestre e quelli successivi del personale sanitario, per il piccolo non c’è stato nulla da fare e n’è stato dichiarato il decesso.

Tragedia all’asilo: il piccolo sarebbe morto per cause naturali

Un dramma, quello occorso nell’asilo nido che pare non abbia ancora delle spiegazioni certe. In seguito al decesso, infatti, è stata fatta una prima analisi del corpo, dalla quale è risultato che le vie respiratori del bambino erano libere. Al momento, dunque, l’ipotesi del decesso per soffocamento (causa molto frequente nei neonati) è stata scartata e si fa strada l’ipotesi che possa essersi trattato di una morte naturale.

Sul luogo dell’accaduto sono giunti anche i carabinieri della Caserma Tuscolana che si sono occupati di raccogliere le testimonianze delle donne e di effettuare i rilievi del caso. Non è ancora chiaro se verrà disposta un’autopsia sul corpo del bambino, il quale avrebbe compiuto un anno ad agosto, spetta infatti alla procura stabilire se l’esame sarà necessario.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram