Flat tax, Salvini ha fretta: “E’ la prima riforma da discutere”. M5S apre, ma Conte frena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58

conte di maio salvini flat taxMatteo Salvini ha intenzione di far fruttare il larghissimo consenso ottenuto nelle elezioni europee di domenica scorsa. 

Non facendo cadere il governo Conte (almeno per ora…) ma di sicuro accelerando su quelle che sono le priorità per la Lega. Su tutte la flat tax, che il ministro dell’Interno vuole portare a compimento in tempi molto brevi.

Salvini ha valutato positivamente la relazione del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco: “Bene la relazione di Banca d’Italia, che conferma la necessità di uno shock fiscale per far ripartire l’economia italiana. La flat tax è la prima riforma che governo e Parlamento dovranno discutere”.

M5S: “Flat tax, d’accordo con proposta Lega”

Se fino ad ora il Movimento 5 Stelle era sembrato un pò titubante sulla flat tax, nelle ultime ore pare che i pentastellati siano disposti ad aprire alle richieste del Carroccio. “La proposta della Lega di finanziare in deficit la flat tax ci trova favorevoli – si legge in un’agenzia – A maggior ragione se, come apprendiamo, Tria già condivide questa idea: ben venga il regime fiscale al 15% per i redditi fino ai 65.000 euro”.

Come riportato da “Repubblica”, a frenare gli “entusiasmi” ci pensa il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che non pare intenzionato a scatenare un altro braccio di ferro con l’Europa. “Il progetto di flat tax non è ancora arrivato a Palazzo Chigi”, afferma il premier, che ribadisce poi la necessità di garantire “chiarezza agli italiani”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram