Condividono le foto del corpo esanime di Emiliano Sala, uomo e donna a processo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14

uomo e donna a processoUn uomo ed una donna sono chiamati a difendersi in tribunale dopo aver condiviso le foto del corpo esanime di Emiliano Sala.

Come tutti gli appassionati di calcio sapranno, il trasferimento di Emiliano Sala (attaccante argentino che probabilmente avrebbe giocato la Copa America) dal Nantes al Cardiff City si è tramutato in una terribile tragedia. Il calciatore stava effettuando il viaggio che lo avrebbe condotto nella nuova città, quando l’aereo su cui si trovava è precipitato nel canale della Manica.

Quando si sono perse le tracce del Malibù, i soccorritori hanno effettuato ricerche per settimane ed alla fine hanno trovato il corpo esanime di Emiliano all’interno della carcassa dell’aereo inabissato. Sin dalla tragica notizia del ritrovamento del corpo i familiari chiedono giustizia, affinché vengano puniti i responsabili di questa tragedia. Alla tragedia se n’è aggiunta un’altra, il padre del calciatore è infatti morto d’infarto qualche giorno dopo il ritrovamento.

Foto del cadavere di Emiliano Sala: uomo e donna a processo

Lo scorso 28 aprile sono apparse sul web le foto del corpo di Emiliano Sala in obitorio. Quegli scatti, messi in rete da qualcuno non autorizzato ad entrare nella sala mortuaria, hanno generato un polverone ed hanno portato la polizia ad indagare sull’accaduto. Le indagini hanno condotto agli autori dell’atto irriguardoso, si tratta di Sherry Bray e Christopher Ashford.

I due sono stati formalmente accusati di utilizzo improprio di computer e ingerenza nello svolgimento delle indagini. La donna è stata accusata anche di condivisione di messaggio indecente ed offensivo, per il commento che ha allegato all’immagine del calciatore deceduto. Entrambi sono chiamati a difendersi in tribunale dalle accuse a partire dal prossimo 10 luglio.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!