"Sono stato un cavaliere templare ed un monaco benedettinoIn seguito alle notizie sulle sue presunte difficoltà economiche, Marco Columbro smentisce le voci e parla dei risultati della sua ricerca spirituale.

In questi giorni si è parlato molto della situazione economica di Marco Columbro, conduttore televisivo onnipresente negli anni’80 e ’90 che da qualche anno è scomparso dai radar. A quanto pare, infatti, Silvio Berlusconi gli ha regalato una villa, ma non perché si trova in difficoltà economiche: “Io in difficoltà? Io con problemi di soldi? Aprire la bocca è facile, connettere bocca e cervello è più difficile”, dice infatti in un’intervista rilasciata al Corriere.

Smentiti i problemi economici, il conduttore spiega di aver vissuto per 20 anni dividendosi tra la ricerca spirituale e la gestione di una locanda in Toscana. Tra le due quella che preferisce è sicuramente la ricerca spirituale, della quale ha parlato anche in un libro da poco uscito nelle librerie. Ma quali sono stati i risultati di questa ricerca? Molteplici a dire il vero, al punto da costringerci ad andare per gradi.

Marco Columbro: “Sono stato un cavaliere templare ed un monaco benedettino”

Il percorso è iniziato nel 1979, quando una sua fidanzata le ha fatto conoscere Mercedes Salmieri, che ci spiega essere stata: “Una maestra dell’Antroposofia di Rudolf Steiner, con la quale studiai cinque o sei anni”. La donna aveva capacità di medium e finché non è morta ha avuto un rapporto stretto con il conduttore al punto che: “Sentiva a distanza se stavo male. O chiamava e diceva: oggi, non guidare”.

Preveggenza che non era servita a metterlo in guardia dall’ictus che lo ha colpito, ma per un semplice motivo: “Tempo prima, mi aveva detto che era stanca e sarebbe tornata a casa, che nel nostro gergo significa ‘lasciare il corpo’”. Lo stesso Columbro ha avuto modo di lasciare il corpo attraverso l’ipnosi regressiva che gli ha permesso di tornare a due delle sue vite precedenti: “In ipnosi regressiva, ho visto due vite precedenti: sono stato un cavaliere templare diventato monaco benedettino e, in un’ altra vita, un medico”.

Columbro è anche un convinto sostenitore dell’esistenza degli UFO e di forme di vita intelligenti che si mettono in contatto con noi, o che perlomeno ci provano: “Ci sono prove evidenti che non siamo gli unici nelle galassie e che gli extraterrestri ci inviano messaggi contro le bombe nucleari”. Sa che le sue affermazioni potrebbero far pensare a qualcuno che ha perso il senno, ma di questo non si preoccupa e risponde loro con un motto: “chi crede non conosce, chi conosce non ha bisogno di credere”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram