Paura in mare, sfiorata la collisione tra navi da guerra di Usa e Russia: accuse reciproche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

collisione sfiorata tra navi da guerraDue navi da guerra, una americana e l’altra russa, hanno sfiorato una violenta colisione nel Mar Cinese Orientale. Non è chiaro di chi sia la colpa

Da una parte un cacciatorpediniere russo, dall’altra un incrociatore missilistico americano. Le due navi hanno rischiato una violenta collisione nel Mar Cinese Orientale: stando a quanto mostrato in alcuni video e come segnalato dall’Ansa infatti, le due imbarcazioni si sono trovate ad una distanza compresa tra i 15 e i 50 metri scatenando reciproche accuse da parte dei due Paesi. Stando a quanto riportato dai media Usa infatti, le due parti hanno accusato la controparte di aver condotto una serie di azioni non sicure, ma anche di aver dovuto compiere con urgenza operazioni di emergenza senza le quali sarebbe avvenuta la collisione.

Accuse reciproche tra Usa e Russia

Nella fattispecie le forze armate russe sostengono che la USS Chancellorsville avrebbe effettuato una manovra pericolosa attraversando la rotta del cacciatorpediniere e sottolineando che l’incrociatore americano avrebbe cambiato direzione “improvvisamente”. Dall’altra, la Settima Flotta americana ha dichiarato, per bocca dei suoi ufficiali, che sarebbe stato il cacciatorpediniere russo a mettere a rischio la sicurezza della nave battente bandiera americana oltre che del suo equipaggio, obbligandolo ad intervenire rapidamente invertendo tutti i motori a pieno regime. E rilasciando la seguente dichiarazione: “Consideriamo le azioni della Russia non sicure, poco professionali e non in conformità con il Regolamento internazionale per prevenire le collisioni in mare”.

Leggi NewNotizie.it, anche
su Google News

Segui NewNotizie.it
su Instagram