La Nasa apre al “turismo spaziale”: dal 2020 ci saranno due missioni della durata di un mese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:32

A partire dal 2020, la Nasa aprirà alle persone comuni e alle aziende private le porte della Stazione Spaziale Internazionale (Iss).

Il futuro è arrivato. Dal prossimo anno sarà possibile prenotare la propria vacanza nello spazio. Questa è l’idea della Nasa che aprirà le porte della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) alle aziende private e ai turisti dello spazio. In questo modo singolare la Nasa ha in mente di coinvolgere sempre più persone e aziende nello sviluppo delle tecnologie spaziali.

“La Nasa sta aprendo la Stazione internazionale a opportunità commerciali dalle potenzialità mai viste prima, con l’obiettivo di far crescere un’economia spaziale molto robusta”, ha affermato Jeff DeWit, direttore finanziario dell’agenzia.

I candidati dovranno superare prove di addestramento e sicurezza. Ci saranno due “missioni” all’anno

Saranno due le missioni annuali previste, come dichiarato da Robyn Gatens, vice direttore della Iss. I candidati alla vacanza nello spazio dovranno rispettare gli standard medici della Nasa e superare alcune prove di addestramento e sicurezza, in modo da essere pronti psicologicamente per la “missione”. I turisti potranno fare riprese per scopi cinematografici o pubblicitari.

La Nasa sta progettando di poter tornare sulla Luna entro il 2024. Queste iniziative contribuiranno a raccogliere i fondi necessari per questo progetto e per tanti altri. Le due missioni previste per il 2020 saranno finanziate privatamente.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News

Segui NewNotizie.it su Instagram