Valanga travolge quattro italiani in Pakistan: c’è il lieto fine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:28
valanga travolge quattro italiani
(Getty Images)

Una squadra di scalatori guidata da un gruppo di quattro italiani è stata travolta da un’improvvisa valanga mentre cercava di raggiungere una vetta scoperta lo scorso anno in Pakistan. I soccorsi non arriveranno prima di domani.

Il gruppo di alpinisti guidati da Tarcisio Bellò si trova sulle alture del Pakistan in una spedizione dedicata alla scomparsa dell’alpinista Franz Rota Nodari ed a quella degli scalatori Daniele Nardi e Tom Ballard, scomparsi lo scorso anno per incidenti sul Nanga Parbat. L’obbiettivo della spedizione è quello di raggiungere una vetta inesplorata della regione Hindu Kush alta 5.800 metri e scoperta proprio da Nodari.

La spedizione, era composta da 7 alpinisti: gli italiani Tarcisio Bellò, Luca Morellato, David Bergamin e Tino Toldo ed i pachistani sono Nadeem, Shakeel e Imtiaz. Gli intrepidi scalatori, però, sono stati coinvolti in un’incidente montano quando dalle sommità della montagna si è staccata della neve generando una valanga che li ha sommersi ed intrappolati.

Pakistan, italiani sommersi da una valanga: i soccorsi arrivano domani

La comunicazione dell’incidente è stata fornita dall’esercito pachistano che, proprio in queste ore, sta organizzando una missione di soccorso. Gli alpinisti sono stati colpiti dalla valanga mentre si trovavano a 5.300 metri, nella valle dell’Ishkoman, una zona remota della regione di Ghizer, dove è difficile mettersi in contatto con le zone abitate. Al momento, dunque, non è possibile sapere quali siano le condizioni degli alpinisti.

La situazione, dunque, è drammatica visto che la difficoltà insita nel raggiungere la zona, acuita dalle avverse condizioni meteo della giornata di oggi, obbliga i soccorritori a partire per la missione di soccorso alle prime luci del mattino di domani, momento in cui la visibilità è migliore.

AGGIORNAMENTO: la vicenda ha un lieto fine. I quattro alpinisti italiani travolti da una valanga in Pakistan, infatti, sono stati tratti in salvo sani e salvi. A comunicarlo la moglie del capo spedizione, il 57enne Tarcisio Bellò: “Sono stati salvati tutti e stanno raggiungendo il primo centro abitato della valle”. Un grande sospiro di sollievo per le famiglie dei quattro alpinisti, tuti provenienti dal Veneto: il già citato Tarcisio Bellò (che nell’incidente ha riportato una frattura e alcune lesioni), Luca Morellato, David Bergamin e Tino Toldo. Purtroppo c’è da riportare una vittima: a non avercela fatta uno dei pachistaziini partiti per la spedizione.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!