Abusa di una bambina di 11 anni, condannato: la terribile storia di pedofilia che arriva dal Merseyside

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:17
Liverpool Echo

Un uomo di 75 anni è stato condannato a scontare 16 anni di reclusione per aver abusato sessualmente di una bambina di 11 anni. Sono emersi dei retroscena agghiaccianti sulla vicenda

Aveva preso in consegna la figlia di due eroinomani, apparentemente per prendersi cura della piccola, vista la situazione di dipendenza dei suoi genitori. In realtà l’uomo non faceva altro che abusare sessualmente della sua vittima. La piccola veniva da un’infanzia di stenti. Abbandonata a se stessa, era costretta a vivere come una barbona e a mangiare anche le formiche pur di non morire di stenti. È successo nel Merseyside, la contea inglese in cui si trova la città di Liverpool, e l’uomo (che oggi ha 75 anni) è stato condannato ieri a scontare 16 anni di reclusione per averle inflitto queste violenze. La notizia, riportata dal Liverpool Echo, in queste ore è stata ripresa anche dal Daily Star.

Uomo condannato per pedofilia nel Merseyside, la storia di William Bresnahan e della sua vittima

Si chiama William Bresnahan, oggi ha 75 anni e ieri è stato condannato nella contea inglese del Merseyside per pedofilia. L’uomo, tempo addietro, ha abusato sessualmente di una ragazzina di 11 anni e lo ha fatto facendole inizialmente credere di essere pronto ad aiutarla. La bambina in questione aveva un’infanzia veramente difficile alle spalle: entrambi i suoi genitori facevano uso di eroina e quindi non riuscivano a occuparsi di lei come avrebbero dovuto. Così, un giorno, l’undicenne (che oggi  è adulta) ha incontrato Bresnahan, il quale si è offerto di aiutarla. La donna ha ricordato quei momenti durante la sua deposizione in tribunale, sottolineando come per fame si fosse ridotta a rubare le sterline dai carrelli della spesa, nei supermercati, e a mangiare le formiche raccogliendole da terra. Una bambina totalmente abbandonata a se stessa. L’incontro con William Bresnahan doveva esserle sembrata un’ancora di salvezza, tanto da accettare di trasferirsi a casa dell’uomo. Inizialmente le cose andarono bene: il suo salvatore, che era vedovo, si occupava di lei, la nutriva, le comprava il vestiario necessario e la portava a fare delle gite, per esempio al mare. Poi le cose cambiarono e iniziò l’incubo. Bresnahan ha rivelato il suo vero volto e ha abusato sessualmente di lei per tre volte.

Uomo condannato per pedofilia nel Merseyside, a 83 anni potrà ottenere la libertà condizionale

I dettagli che sono emersi dall’inchiesta condotta su William Bresnahan, condannato per pedofilia in Inghilterra, lasciano a bocca aperta. L’uomo era riuscito a farsi seguire fin dentro casa dalla sua vittima, una bambina con due genitori dipendenti dalla droga che si era ridotta a vivere praticamente in strada. La piccola, allora undicenne, sperava che l’uomo l’aiutasse e invece lui, poco dopo averla accolta, iniziò ad abusare di lei. “Era un piccolo prezzo da pagare per essere nutriti e vestiti”, ha confidato la donna alla Polizia ricordando quelle violenze. Breshnahan, in sostanza, la violentava e la ricattava, prospettandole l’idea di farla tornare a vivere per strada se non avesse acconsentito. L’uomo ha inoltre ammesso di aver consegnato dei soldi alla madre della sua vittima, ma non ha specificato perché. Il padre dell’allora 11enne si è suicidato prima che l’uomo iniziasse ad abusare della figlia. Breshnahan trascorrerà in prigione i prossimi 16 anni della sua vita: otterrà la libertà condizionale a 83 anni.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram