Migranti, sbarcano in cento a Lampedusa. Ma per la Sea Watch ancora “porti chiusi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:10

sea watch salvini migrantiI migranti della Sea Watch restano ancora al largo. 

I 43 che si trovano a bordo della nave umanitaria tedesca non possono ancora sbarcare sul territorio italiano. Da dieci giorni l’imbarcazione attende di poter far scendere in sicurezza i migranti, ma dal governo italiano la risposta è sempre negativa.

Nel frattempo, a Lampedusa continuano ad arrivare altre imbarcazioni di cittadini extracomunitari. Nelle prime ore del mattino sono sbarcati in 81, e sempre durante la mattinata sono giunte altre due piccole imbarcazioni con 19 persone a bordo.

E non è tutto, perchè dal confine italo-sloveno sono arrivati a Trieste altri cento migranti.

Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, tra gli 81 migranti presenti sull’imbarcazione che ha raggiunto Lampedusa ci sono anche 4 donne e 3 bambini.

Salvini scrive a Conte: “Sensibilizzare i Paesi Bassi”

Sono tutti partiti dalla spiaggia libica di Al Zwara e provengono da diversi Paesi: Bangladesh,Algeria, Siria, Senegal, Marocco, Tunisia e Libia.

Nel frattempo, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto una lettera al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, chiedendogli di intervenire in merito alla nave Sea Watch. “A fronte della possibile evoluzione della situazione a bordo – scrive Salvini – ritengo necessario che la perdurante efficacia del divieto di transito nel mare nazionale sia accompagnata da una energica nuova iniziativa di sensibilizzazione nei confronti delle autorita’ dei Paesi bassi”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram