Schiaffi, urla e spintoni: sei maestre d’asilo sospese per maltrattamenti sui bambini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:41

sei maestre d'asilo sospese per maltrattamenti sui bambiniIn seguito ad un’indagine dei carabinieri sei maestre d’asilo sono state sospese per maltrattamenti sui bambini: schiaffi, vessazioni e spintoni erano quotidiani.

I carabinieri di Collesano (Palermo) hanno scoperto un altro caso di maltrattamento all’interno di un istituto comprensivo. L’indagine era partita mesi fa quando alla Caserma del paese siciliano erano giunte le denunce di alcuni genitori preoccupati. Questi avevano notato che i figli avevano radicalmente cambiato atteggiamento in casa e che ogni volta dovevano andare all’asilo cambiavano umore.

In seguito alle segnalazioni, i Carabinieri hanno ottenuto dal procuratore il permesso di effettuare delle registrazioni ambientali per scoprire cosa stava accadendo all’interno dell’Istituto comprensivo, ciò che è emerso ha confermato le preoccupazioni dei genitori. A quanto pare le maestre d’asilo tenevano un atteggiamento intimidatorio costante: i bambini venivano sgridati con veemenza, maltrattati e, in alcuni casi, spintonati, strattonati e schiaffeggiati.

Schiaffi e spintoni ai bimbi dell’asilo: sei maestre sospese

Una volta visionate le prove, il procuratore di Termini Imerese ha dato mandato ai Carabinieri di Collesano di eseguire un’ordinanza del giudice per sospendere le donne. Queste infatti sono state ritenute colpevoli di maltrattamenti e condotte vessatorie, sia morali che fisiche. Tre di loro hanno ricevuto una sospensione dall’esercizio della durata di un anno, mentre le altre tre sono state sospese solamente per 9 mesi.

A commento dell’ordinanza gli inquirenti scrivono che i maltrattamenti di natura fisica e psicologica ai danni dei bambini di tre classi dell’istituto avvenivano in maniera sistematica e su base quasi quotidiana. Quello di Collesano è solo l’ultimo di una lunga serie di casi di questo tipo, episodi che danno ulteriore prova della necessità di installare dei dispositivi di sorveglianza all’interno degli istituti scolastici e ospedalieri. Disposizione contenuta in una delle ultime leggi approvate dal governo (lo “sblocca cantieri”) che entrerà in vigore probabilmente nei prossimi mesi.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram