Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Bimba uccisa a coltellate dal padre: l’uomo non accettava la separazione dalla moglie. Ha tentato il suicidio

CONDIVIDI

Non accettava di doversi separare dalla moglie e così ha ucciso la figlioletta di due anni. Dopo l’uomo ha tentato il suicidio, senza riuscirci

Un dramma tremendo si è consumato ieri, nel pieno centro di Cremona (Lombardia), a pochi metri di distanza dal Tribunale. Qui, in un appartamento di Via Massarotti, un uomo ha ucciso la figlia, massacrandola con diverse coltellate. Si tratta di una bambina di due anni che i Carabinieri, al loro arrivo, hanno trovato già priva di vita. Dopo aver compiuto l’atroce delitto, l’uomo ha tentato di togliersi la vita utilizzando, sempre, il coltello. Soccorso e trasportato in ospedale, adesso è ricoverato in gravi condizioni e rischia di morire.

Bimba di due anni uccisa a coltellate dal padre, l’uomo in pericolo di vita dopo il tentato suicidio

Jacob Danho Kouao, operaio 27enne originario della Costa d’Avorio, ieri ha ucciso a coltellate sua figlia, una bimba di due anni, prima di provare egli stesso a togliersi la vita. È successo nel pieno centro della città lombarda di Cremona, nella zona del Tribunale. Accanto a lui, in una casa di ringhiera in Via Massarotti, la piccola straziata dalle coltellate e orami morta. L’uomo è stato ritrovato ancora vivo ma in gravi condizioni dai Carabinieri: si è inferto una serie di coltellate, di cui la più grave al ventre. Il 27enne è stato trasportato in ospedale, dove i Carabinieri lo piantonano, e adesso è in pericolo di vita.

Bimba di due anni uccisa a coltellate dal padre, l’uomo non sopportava la separazione dalla moglie

Secondo una prima ricostruzione dei fatti riportata da Il Messaggero, Jacob Danho Kouao aveva preso con sé la figlioletta Gloria (questo il nome della piccola) per trascorrere con lei delle ore in quella casa dove l’uomo era andato a vivere da circa un mese. Il 27enne si sta separando dalla moglie: si pensa che sia stato questo- la non accettazione di quella separazione– il movente che abbia potuto scatenare il raptus omicida. Il rapporto con la ex moglie era burrascoso, anche se non risultano provvedimenti a carico dell’uomo, e la donna (34 anni) vive ora in una casa protetta. Si dovrà accertare perché, visti i pregressi, la piccola si trovasse lì con lui. Dopo aver tentato il suicidio Jacob Danho Kouao ha chiamato la sua vicina per chiederle aiuto. I Carabinieri hanno arrestato l’ivoriano per il reato di omicidio volontario.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram