Gay Pride a Bologna, omofobo messo in fuga e schernito dal coro: “Scemo, Scemo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17
Gay Pride a Bologna
(Screenshot Video)

Al Gay Pride di Bologna un infiltrato omofobo ha cercato di rovinare la festa ai partecipanti. Scovato e messo alle strette, l’intruso se l’è data a gambe.

Nel corso dell’ultimo Gay Pride di Bologna si è verificato un evento singolare. Un giovane dalle idee di estrema destra si è infiltrato nella parata per i diritti degli omosessuali e per un tratto di strada nessuno si è accorto che la sua eterogeneità con il gruppo era dissonante. Con il passare dei minuti, però, la sua presenza è stata notata da alcuni manifestanti che gli hanno chiesto in maniera calorosa di andarsene e lasciarli manifestare in pace.

L’intrepido omofobo, una volta saltata la copertura, si è visto costretto a rintanarsi sotto i portici della città emiliana. Qui è stato attorniato da una folla di manifestanti, intenti a dargli una lezione di educazione e rispetto degli altri. I ragazzi e le ragazze non l’hanno aggredito, ma gli hanno fatto capire cosa significa trovarsi attorniato da persone che lo dileggiano. In un video apparso sul web, infatti, si vedono decine di persone che gli urlano contro “Scemo, Scemo”.

Gay Pride Bologna: omofobo cacciato e umiliato

Umiliato dal coro, il ragazzo ha cominciato ad urlare insulti dando degli invertiti agli uomini e delle pervertite alle donne. Ad un tratto ha  persino puntato una ragazza, come se volesse invitarla a fare a pugni; il facile scontro a cui si voleva sottoporre (già non così coraggiosa come mossa) è stato impedito pochi istanti dopo, quando due uomini barbuti e ben impostati si sono messi tra il guastafeste e la ragazza e gli hanno detto: “Che c***o fai?!?” con fare intimidatorio. Il coraggio che aveva sostenuto la sua iniziativa è scomparso tutto d’un tratto: il giovane intruso ha dato un buffetto ad uno dei due oppositori, quindi si è messo a correre come se avesse cerbero alle spalle.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram