Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Salvini contro i deputati a bordo della Sea Watch: “Vanno arrestati”, poi rettifica

CONDIVIDI

matteo salvini

Duro attacco via Twitter da parte di Salvini ai politici di centrosinistra saliti a bordo della Sea Watch, immediata la replica del deputato di +Europa Riccardo Magi

E’ bastato un tweet del Ministro degli Interni Matteo Salvini per scatenare una nuova ondata di polemiche sul caso Sea Watch. E l’immediata reazione di Riccardo Magi, deputato di +Europa, che attraverso il medesimo social ha replicato al leader della Lega e vicepremier. “Solo in Italia ci sono politici che vanno a bordo di una nave che se ne è fregata delle leggi. Vanno arrestati. Ho scritto al mio collega olandese, non mi ha risposto. Non viglio fare la figura del fesso. Siamo un grande Paese che non prende lezioni.
#drittoerovescio” ha scritto Salvini attaccanto di fatto i politici del centrodinistra che sono saliti a bordo della nave raggiungendo la capitana Carola e i 42 migranti impossibilitati a sbarcare da più di due settimane.

Botta e risposta tra Salvini e Magi via Twitter

Il deputato Magi ha invece replicato: “Siamo ormai alla follia. Mi denunci pure se vuole. Io al processo ci vado, non scappo come lui”. Parole che hanno trovato ampia approvazione su Twitter e che in breve tempo sono state diffuse anche su Facebook; ma non da parte di tutti, c’è infatti chi sostiene che “l’economia italiana conti più della gestione dei disperati stranieri”. Parlando con un’agenzia, nelle ore successive Salvini ha rettificato dichiarando: “Non l’ho mai detto. Gli auguro buona gita”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram