Incidente pattinatrici, nuovo dramma a venti mesi dallo schianto: è morta la madre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:09

incidente pattinatrici

La sorella gemella lo ha confermato con un post: è morta Graziella Lorenzatti, a venti mesi dal drammatico schianto tra un’auto e un tir

Non ce l’ha fatta Graziella Lorenzatti, la mamma delle due giovani pattinatrici Gioia Casciani e Ginevra Barra Bajetto rimeste coinvolte in un gravissimo incidente nel quale hanno perso la vita. A venti mesi da quel terribile giorno è deceduta anche la 51enne: lo ha confermato la sorella gemella Monica Lorenzatti, pubblicando un post sui social per annunciare la scomparsa di Graziella che si trovava sulla stessa auto delle giovani atlete torinesi e che dopo quel terribile schianto non ha mai ripreso conoscenza. L’incidente è avvenuto lungo l’autostrada A22 il 27 ottobre del 2017: un tremendo scontro tra un’auto ed un tir in seguito al quale la 17enne Ginevra e Gioia, di 9 anni, sono morte. Monica si trovava alla guida: la donna è stata rinviata a giudizio per omicidio stradale plurimo di figlia e nipote e per le gravissime lesioni della sorella anche se, dopo il suo decesso, il capo d’accusa cambierà.

Il triste messaggio della sorella gemella

Le pattinatrici sono morte sul colpo mentre le rispettive madri, rimaste ferite, sono state trasportate in ospedale e ricoverate: stavano rientrando da una gara di pattinaggio, poi il dramma. Monica, che ha scelto di affrontare il processo con rito ordinario (il dibattimento inizierà a Trento il 18 settembre, ha scritto: “Ciao Graziella mia dolce metà! Hai lottato fino alla fine per non lasciarmi , ma questa mattina hai deciso che era più giusto raggiungere Gioia e Ginevra. Mi raccomando abbracciamele forte. Mi mancherai tanto, eri il mio riferimento eri parte di me ma ora sei con le cucciole e sono felice per te”.