Il caldo uccide ancora: malore in spiaggia, chiede aiuto e muore poco dopo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:43

malore in spiaggia

Un uomo di 70 anni è deceduto con tutta probabilità a causa del caldo torrido di domenica 30 giugno: alla moglie ha detto di non sentirsi bene prima di perdere la vita

E’ riuscito ad avvisare chi si trovava con lui che non si sentiva bene, prima di perdere la vita. Il caldo potrebbe essere la causa, o la concausa del decesso di un uomo che aveva deciso di trascorrere la giornata in spiaggia in uno stabilimento balneare di Sanremo, sul lungomare Vittorio Emanuele II. Qui, con tutta probabilità a causa delle alte temperautre che seppur lievemente inferiori rispetto ai giorni passati erano ancora torride, avrebbe accusato un malore durante una nuotata. Tornato a riva avrebbe detto di non sentirsi bene alla moglie e ai bagnini. Sono stati dunque allertati i soccorsi da parte del personale dello stabilimento balneare ligure e sul posto è intervenuta un’ambulanza ma i soccorritori non hanno potuto far nulla per salvarlo e ne hanno dovuto dichiarare il decesso in quanto il suo cuore ha smesso di battere poco dopo il loro arrivo. Sulla vicenda è stata avviata un’indagine da parte della capitaneria di porto di Sanremo allo scopo di chiarire nel dettaglio le cause della morte dell’uomo.

Molte vittime a causa del caldo record

Non è la prima vittima di questi giorni a causa del caldo record che ha investito non solo l’Italia ma gran parte dell’Europa: le temperature elevate hanno provocato decessi anche nell’Ascolano e nel Veronese oltre che a Milano e nell’entroterra di Chiavari. Si ritiene che anche la morte di un clochard rinvenuto nell’auto nella quale viveva da tre anni potrebbe essere riconducibile al gran caldo. Diversi decessi si sono verificati anche in Francia.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!