Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Dati Istat confortanti: disoccupazione al minimo dal ’77, ma l’Italia rimane fanalino di coda

CONDIVIDI
disoccupazione al minimo dal '77
(Getty Images)

I dati Istat invitano a guardare con positività alla crescita del mercato del lavoro: il tasso di disoccupazione è il più basso dal ’77. Ciò nonostante l’Italia permane all’ultimo posto in Europa.

Dopo mesi di brutte notizie provenienti dall’Europa sui dati di crescita del mercato del lavoro in Italia, i dati Istat pubblicati quest’oggi lasciano intravedere uno spiraglio di ripresa per i prossimi mesi. In riferimento al mese di maggio, infatti, si può notare come il tasso di disoccupazione sia sceso al 9.9% (il più basso dal 2012), in positivo anche il tasso di disoccupazione relativo alla fascia dei più giovani (ora al 30,5%).

Il tasso di occupazione, grazie a questa crescita di assunzioni, è salito al 59% (23 milioni 387 mila unità) il dato più alto da quando esistono le serie storiche (dal 1977). I rappresentanti di governo hanno festeggiato i dati relativi alla crescita de lavoro, Salvini ha dichiarato: “Disoccupazione sotto il 10% per la prima volta dopo anni, lavoratori italiani in crescita e ai massimi storici dal 1977. Avanti così, tagliare le tasse a imprenditori, lavoratori e famiglie è un dovere morale”, mentre Di Maio ha colto l’occasione per rimandare al mittente le critiche dei mesi precedenti: “Dopo esser stato attaccato per mesi dai partiti d’opposizione (e dai loro media di riferimento) che me ne hanno dette di tutti i colori, ridicolizzando il decreto dignità (dicevano che non sarebbe servito a nulla!), ancora una volta sono felice di smentire questi chiacchieroni con i fatti”.

Dati Istat positivi, ma crescita del lavoro inferiore al resto d’Europa

I dati positivi di quest’oggi lasciano ben sperare, ma non bastano per potersi dire contenti della situazione economica attuale. Nonostante la crescita, infatti, l’Italia rimane il Paese dell’Eurozona con la crescita del mercato del lavoro più bassa e quello con il tasso di disoccupazione più alto. Inoltre un dossier di Confindustria evidenzia come la produzione industriale andrà a scendere dello 0,7% nei prossimi mesi a causa degli alti tassi sovrani che, spiegano dal centro studi di Confindustria, “sono alti solo in Italia”.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram