Ponte Morandi, le fasi del crollo: un video inedito mostra cos’è accaduto il 14 agosto 2018

ANSA/LUCA ZENNARO

Girato dalla telecamera di sicurezza della Ferrometal che si trovava vicino al viadotto e reso pubblico soltanto ieri, ecco il video che  mostra i tragici momenti del crollo del ponte Moradi a Genova

14 agosto 2018: è passato quasi un anno dalla tragedia del crollo del Ponte Morandi che è costata la vita a 43 persone. Numerose chiamate, quel giorno, hanno raggiunto il numero di emergenza e i testimoni hanno raccontato- alcuni con tono quasi incredulo- che il ponte stava crollando sotto i loro occhi. Oggi, grazie a un video, sappiamo che cosa realmente è accaduto in quegli istanti. Il video è stato registrato da una telecamera di sicurezza della Ferrometal, posta a qualche centinaio di metri dal ponte: le immagini, sotto sequestro, sono state divulgate ieri dalla Guardia di Finanza.

Video mostra l’istante del crollo del Ponte Morandi, ecco com’è venuto giù il ponte sul Polcevere

Un video divulgato ieri dalla Guardia di Finanza mostra i momenti esatti in cui il Ponte Morandi è venuto giù a Genova, lo scorso 14 agosto 2018. Una registrazione unica nel suo genere e che per quasi dieci mesi è stata tenuta sotto sequestro dagli inquirenti. Ora il Gip ha dato l’ok per la visione del video a tutte le parti coinvolte nell’inchiesta. Sedici secondi sono bastati a far venire giù tutto e a sancire la morte di 43 persone. Il video è stato mandato in onda da TGLa7 ed è stato esaminato, a rallentatore, proprio per esaminare il momento esatto in cui si vede il cedimento e il crollo della sede stradale, proprio durante il passaggio di un mezzo. Lo strallo a destra, lato sud e pila 9, cede all’improvviso rompendosi dall’alto mentre la parte bassa rimane ancorata all’impalcata. Lo strallo di sud-ovest, venuto meno ciò che sosteneva il peso, cede anch’esso spezzandosi al centro. Entrambi gli stralli nord, durante il crollo, rimangono in tensione. La rottura degli stralli causa il crollo successivo di impalcato, antenna e quindi- di conseguenza- di tutta la carreggiata. A causare la rottura degli stralli potrebbe essere stato il forte vento, e infatti nel momento del cedimento degli stralli pare proprio di notare delle sferzate più violente.

Video mostra l’istante del crollo del Ponte Morandi, il reperto 132

I video girati dalla telecamera della Ferrometal sarebbero due: uno che mostra la scena da più vicino, ma è più sfocato, e uno che mostra meglio lo stato delle cose con un’inquadratura più lontana e ampia. Nel video si vede benissimo il particolare del maltempo che quel giorno si era abbattuto su Genova. Nei circa 3 minuti di registrazione audio e video mandata in onda da TGLa7 viene spiegato nel dettaglio com’è avvenuto, di fase in fase, il crollo del ponte. Lo strallo di sud-est, entrato nella storia del crollo del Ponte Morandi con il nome di “reperto 132”,  viene mostrato come è stato fotografato quando ancora si trovava nel greto del Polcevere ed è stato oggetto di disanima. La Magistratura, adesso, dovrà appurare le cause del disastro e capire di chi sia la responsabilità.

A questo link è possibile vedere il video di cui vi abbiamo parlato.

Maria Mento