Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Ipotesi procedura d’infrazione, Mattarella difende l’operato del Governo

CONDIVIDI
Procedura d'infrazione, Mattarella difende l'operato del governo
(Getty Images)

Nel corso della visita diplomatica in Austria, Sergio Mattarella ha difeso l’operato del governo riguardo lo spettro della procedura d’infrazione, dichiarando che la nostra economia è solida ed in graduale miglioramento.

Quest’oggi il Parlamento Europeo ha chiuso le sessioni di Bruxelles e di Strasburgo con un niente di fatto. Se nella sede belga del governo europeo è fallito il vertice sulle nomine, in quella francese è stato rinviata la seduta dei commissari europei per stabilire se avviare la procedura d’infrazione ai danni dell’Italia. Temporanea boccata d’ossigeno per il nostro governo che in ogni caso pensa di poter evitare la proceduta portando all’attenzione dei commissari i dati di crescita economica di questi ultimi mesi a garanzia del rispetto dei limiti imposti al momento dell’approvazione della legge di Bilancio 2019.

Procedura d’infrazione, Mattarella difende l’economia italiana: “Una delle migliori d’Europa”

A difendere l’operato del governo ci ha pensato questa mattina anche Sergio Mattarella. Il presidente della Repubblica era in visita diplomatica in Austria per incontrare Alexander Van Der Bellen (presidente austriaco). Nel corso della conferenza stampa, Mattarella ha risposto alle domande dei cronisti locali sulla questione debito e sullo spettro di una procedura d’infrazione.

Nel farlo ha dichiarato: “Non vedo ragioni per aprire la procedura di infrazione contro l’Italia”, affermazione a cui fa seguire una spiegazione chiara e tecnica: “Il disavanzo di bilancio in Italia è passato dal 2,4 al 2,1 tra il 2017 e il 2018, l’avanzo primario è passato dall’1,4 all’1,6: sono due dati di trend positivi per i conti pubblici”. Insomma i timori sulla crescita del debito sono per il presidente eccessivi, anche in considerazione del fatto che la nostra economia è una delle più solide dell’intero continente: “vi è una condizione di base di economia italiana di grande solidità, non a caso l’Italia è la terza economia dell’Ue ed è la seconda manifattura d’Europa”. Non resta che attendere la votazione dell’Unione Europea per sapere se anche i partner dell’Italia vedono in questi dati delle garanzie sufficienti.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram