Rassegna Stampa del 01 luglio 2019: i titoli dei principali quotidiani nazionali

Dalla prima pagina de La Stampa

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Nomine europee,

Conte a Salvini: scelgo io la linea

No al veto leghisti su Timmermans. Rivolta nei Popolari sul piano di Merkel. Prima pagina odierna del Corriere della Sera dedicata allo scenario delle nomine europee. Momento di stallo anche in Ue a causa della divisione scatenata da Timmermans, che non mette d’accordo tutti. Il vertice nella notte non ha sbloccato la situazione.

-“I pm: via da qui

Ipotesi libertà per la capitana

Dopo le accuse lanciate all’Italia da Francia e Germania sulla conduzione del caso Sea-Watch 3, oggi Carola Rackete si presenterà dinanzi al Gip, al Tribunale di Agrigento, per la convalida dell’arresto. I pm hanno chiesto per lei il divieto di dimora nella provincia di Agrigento. Possibilità per, il capitano, di rimanere indagata ma di tornare a piede libero.

 

Il Sole 24 Ore

Famiglie, la spesa cede l’8,5% sul 2007

Un terzo dei costi dipende dalla casa

“Cosa sale e cosa scende. Nel confronto 2014-18 su un budget mensile medio di 2571 euro crescono istruzione, vacanze, trasporti e sanità, mentre calano servizi e articoli per la persona”. La prima pagina de Il Sole 24 Ore è dedicata oggi alle statistiche sulle spese mensili che coinvolgono le famiglie: cosa cresce e cosa no e su cosa preferiscono concentrare il loro denaro le famiglie italiane.

Il tormentone delle pagelle fiscali”:

“L’estate difficile degli Isa. Nonostante la proroga del pagamento alla fine di settembre il debutto degli indici rischia di complicare la vita di professionisti e contribuenti”. Un focus sugli indici di affidabilità fiscale, che hanno sostituito gli studi di settore, e sulla compilazione delle pagelle fiscali, disponibili online per 4 milioni di Partite Iva.

La Gazzetta dello Sport

Juve alla Rabiot

Scatta il mercato. E arrivano i primi colpi. Sbarca a Torino. Buffon: «Talento incredibile».

In primo piano sulla Gazzetta dello sport l’arrivo, a parametro zero, di Rabiot. Oggi si sottoporrà alle visite mediche e firmerà il contratto. Per Gianluigi Buffon, che ha avuto modo di giocare con lui al Psg, si tratta di un talento. Ma la Juve non ha finito: vuole anche De Ligt.

Ce l’hanno con la Rossa

Verstappen in sorpasso spinge fuori Leclerc e non viene puntio. Charles: «Poco sportivo», Binotto: «Sbagliato, ma finisce qui»

Ennesima delusione Ferrari ed ennesimo commissariamento dei giudici quello che fa discutere dopo il GP d’Austria corsosi ieri. Charles Leclerc è arrivato secondo, alle spalle di Max Verstappen, ma è proprio il comportamento del vincitore ad aver sollevato le polemiche. È stata aperta un’indagine dei commissari sul comportamento del pilota, che ha sorpassato Leclerc non correttamente, spingendolo fuori pista. Alla fine tutto regolare: Verstappen primo. Ma le polemiche non si placano: troppi interventi dei giudici contro la Rossa?

La Repubblica

-“Qui si fa l’Europa e l’Italia non c’è”

Per il dopo Juncker stop al socialista Timmermans, candidato di Merkel. Roma sotto accusa per conti e Sea Watch. Conte promette la flat tax a Salvini.

Autostrade, i commissari a Toninelli: via la concessione

In primo piano, anche per La Repubblica, il caos nomine europee. Non solo l’Italia in difficoltà, con una procedura di infrazione da evitare e da risolvere con la prossima legge di bilancio e le accuse post Sea-Watch: rischia Angela Merkel, che ha proposto la candidatura di Timmermans (avversato da più parti). Da risolvere anche la questione Mario Draghi, in scadenza di mandato alla Bce a novembre.

-“Cari ragazzi posti esauriti all’università

Sale il numero chiuso, strutture vecchie

Allarme dei rettori: siamo ormai saturi

La Repubblica sceglie di dare risalto, in prima pagina, alla questione delle università italiane che continuano a sfornare professionisti sempre più in difficoltà in un mondo del lavoro saturo. Non solo: le università italiane si mostrano spesso inadeguate e dotate di strutture vecchie. Si ricorre al numero chiuso per “limitare” le iscrizioni. Recentemente, era stato lanciato l’allarme sui professionisti che tentano di lavorare in Ateneo dopo il conseguimento del Dottorato di Ricerca: non c’è spazio per il 90% di loro. Chi non riuscirà a vincere un concorso entro 5 anni dall’ottenimento del titolo, dovrà cercare lavoro altrove.

La Stampa

Roma-Berlino, gelo sui migranti

La Germania: sulla Sea Watch, non ci sono criminali. Conte: prima parliamo dei condannati Thyssen

Ancora in prima pagina la situazione della Sea-Watch, del suo capitano e le polemiche tra la Germania e l’Italia.

I venti passi di Trump dentro la Nord Corea riscrivono la storia

Sudan, la rivolta contro i militari. Un milione in piazza

Due sono le foto che conquistano lo spazio centrale sulla prima pagina de La Stampa. Una è la foto che ritrae Trump in compagnia del leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, al confine tra le due Coree. Il momento è storico. La seconda foto mostra, purtroppo, la brutta situazione militare che attanaglia il Sudan: un milione in piazza per manifestare contro i militari.

Maria Mento