Extracomunitari accusati di stupro, ragazza ritratta: “Ho inventato tutto”

Bolzano, ragazza di 15 anni ritratta la denuncia di stupro. L’adolescente ha infatti dichiarato “Ho inventato tutto, volevo attirare l’attenzione del mio ragazzo“. L’accusa aveva coinvolto, lo scorso maggio a Bolzano, presumibilmente due ragazzi extracomunitari i quali – a dire della giovane – pare avessero approfittato di una ragazza di 15 anni.

Il racconto fallace della signora

L’adolescente aveva detto che lungo il tragitto da scuola era stata fermata presso una ciclabile sul fiume Isarco, poco distante dallo stadio.

La giovane aveva accusato due ragazzi di origine nordafricana, i quali erano stati prima fermati poi rilasciati. Ed oggi invece arriva la dichiarazione del GIP della ritrattazione, dopo aver concluso le indagini preliminari.

La nota della procura: una bugia ” a fin di bene”

Come spiega la Repubblica, la ragazza ha rivelato al psicologa consulente che aveva tentato di avvicinare il proprio ragazzo con questa bugia, data la poca attenzione che il giovane le dedicava.

Aveva inventato una storia tanto grave senza considerare come gli effetti della fasulla vicenda si sarebbero potuti allargare a dismisura. Non a caso infatti, la storia della presunta violenza ai danni della ragazza era stata raccontata ad ampio spettro dai media e in molti avevano pensato di strumentalizzarla, considerato che i “carnefici” sarebbero dovuti essere due giovani stranieri.