Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Caso bimbi rubati, altri due ex sindaci del Pd coinvolti nell’inchiesta. Si allarga la rete in Val d’Enza

CONDIVIDI

Altri due sindaci coinvolti nell’inchiesta sui bimbi rubati

L’inchiesta che ha travolto il sindaco di Bibbiano e i servizi sociali, sul caso dei bambini che sono stati strappati alle famiglie per essere affidati a famiglie di amici, coinvolge adesso anche altri due ex sindaci Pd

L’inchiesta che ha travolto la Onlus Hansel e Gretel, sul caso dei bambini strappati alle famiglie con falsi pretesti e poi affidati ad amici, e anche il sindaco di Bibbiano, si arricchisce di un nuovo capitolo. Ci sarebbero altri due sindaci che sarebbero coinvolti nel caso e che adesso sono indagati: Paolo Colelli (ex sindaco di Montecchio) e Paolo Buriani (ex sindaco di Cavriago). Il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è attualmente agli arresti domiciliari e deve rispondere dei reati di abuso d’ufficio e falso ideologico. Avrebbe violato le norme sull’affidamento dei locali in cui si svolgevano le sedute terapeutiche, ma non sarebbe coinvolto nei crimini che sono stati compiuti contro i minori (si parla di lavaggio del cervello e dell’utilizzo dell’elettroshock su mani e piedi) come invece si era iniziato a pensare sui social.

Altri due sindaci coinvolti nell’inchiesta sui bimbi rubati, quattro sindaci ascoltati come persone informate sui fatti

Si allarga la rete di connessioni che l’inchiesta sui bambini rubati in Emilia Romagna ha permesso di rintracciare in Emilia Romagna. Dopo il clamore che ha raggiunto il sindaco di Bibbiano, messo agli arresti domiciliari, e la Onlus Hansel e Gretel, pare che nella vicenda dell’affido dei bambini– che venivano tolti con l’inganno alle famiglie e poi sottoposti al lavaggio del cervello o all’elettroshock- alle famiglie di amici siano coinvolti altri due ex sindaci. Stiamo parlando di Paolo Buriani e di Paolo Colelli, rispettivamente ex primi cittadini di Cavriago e di Montecchio. Lo rivela La Verità, il quotidiano fondato da Maurizio Belpietro. Due giorni fa altri quattro ex sindaci sono stati ascoltati dagli inquirenti come “persone informate sui fatti”. Si tratta di Paolo Cervi (ex sindaco di Campegine), di Gianni Maiola (ex sindaco di Gattatico), di Marcello Moretti (ex sindaco di Sant’Ilario) e di Edmondo Grasselli (ex sindaco di San Polo).

Altri due sindaci coinvolti nell’inchiesta sui bimbi rubati, niente associazione a delinquere per Carletti

Intanto, mentre l’indagine prosegue, si chiarisce meglio la posizione delle prime parti che sono rimaste coinvolte nell’inchiesta, e in particolar modo di quella del sindaco di Bibbiano Andrea Carletti. Seppur gravi le accuse di abuso d’ufficio e di falso ideologico che gli si contestano, il sindaco non è coinvolto negli abusi perpetrati sui minori e nella gestione degli affidi. Quindi, a lui non viene contestato il reato di associazione a delinquere. Agli operatori, gli assistenti sociali e agli educatori coinvolti si contestano vari reati come peculato, lesioni gravissime, violenza privata, tentata estorsione, depistaggio, falso, maltrattamenti su minori, abuso d’ufficio frode, e depistaggio.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram