Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 5 luglio 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:16

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

Corriere della Sera

-“Intese con Putin contro le sanzioni”

La visita a Roma Gli incontri con il Papa, Mattarella e Conte il premier: la guerra commerciale è un danno per tutti

Più scambi tra Italia e Russia. timori per la guerra in Libia. Da Mosca un’offerta d’aiuto

In primo piano la visita ufficiale di Vladimir Putin a Roma e il suo incontro con Francesco, Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Si è parlato della crisi in Ucraina, crisi per la quale il comportamento Putin è stato condannato da più parti, di Libia e di sanzioni. L’incontro ha ribadito l’amicizia tra Italia e Russia.

-“Lascia il pg Fuzio

Palamara, accuse per una casa

Il procuratore generale si è dimesso dalla Cassazione e lo ha comunicato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo averlo incontrato. Lascerà ufficialmente il suo incarico il prossimo 20 novembre 2019, con un anno di anticipo. Fuzio era rimasto coinvolto nel caso di Perugia e nel caso Palamara.

Il Sole 24 Ore

-“Banche, con lo spread a quota 200 recuperato un miliardo”

In primo piano per Il Sole 24 Ore il calo dello spread– dovuto alla mancata procedura d’infrazione Ue sul debito nei confronti dell’Italia- che ha permesso alle banche di ottenere utili in borsa.

-“Farmaci, l’Italia investe tre miliardi”

Il secondo titolo più importante del quotidiano parla dei nuovi investimenti sulla produzione di farmaci che l’Italia è pronta a sostenere.

La Gazzetta dello Sport

-“Inter

Barella con Vidal”

Mercato nerazzurro si profila uno scenario clamoroso

Il gioiello del Cagliari a un passo dopo che la Roma s’è sfilata

Se Nainggolan va in Cina da Suning Conte può riavere il suo guerriero

Sembrava fatta tra Barella e Roma, e invece no. La società giallorossa ha rinunciato all’acquisto del giocatore del Cagliari. L’Inter può di nuovo sperare di inserirlo tra le fila della sua rosa. Adesso bisogna decidere del futuro di Nainggolan.

Gigi a casa

Buffon firma

«Avrò il 77. Voglio gioire insieme a CR7»

È tornato a casa Gianluigi Buffon. Dopo un anno di “esilio” al Psg, la Juventus lo riaccoglie: la felicità del portierone sembra incontenibile.

 

La Repubblica

-“Migranti, io accuso il Pd”

Lo scontro nella sinistra

Lettera di Renzi: “Sbagliammo nel 2017 a considerare gli sbrachi una minaccia. Pavidi sullo Ius soli, crollammo nei sondaggi”

Le autorità di Tripoli pronte a chiudere i centri per i profughi: si rischia esodo verso l’Europa. Affonda barcone, 80 morti

In primo piano, sulla prima pagina de La Repubblica di oggi, una lettera aperta scritta da Matteo Renzi. L’ex Presidente del Consiglio parla di migranti e autoaccusa il suo partito che li definì una minaccia.

-“Il Papa a Putin: aiuti il Venezuela”

Il presidente russo chiede all’Italia di mediare con la Ue e offre aiuti sulla crisi in Libia

Nel corso del colloquio, durato circa un’ora, che si è tenuto in Vaticano tra Papa Francesco e Vladimir Putin, il Santo Padre ha chiesto al Presidente russo di intervenire nella tragica situazione economica e sociale che attanaglia ormai da molti mesi il Venezuela, portato allo stremo dalla dittatura di Maduro.

 

La Stampa

-“Ong, prova di forza sui migranti”

Nel Mediterraneo una nuova strage di profughi: si rovescia un gommone, in 82 perdono la vita

Veliero italiano salva 54 naufraghi. Salvini: portateli in Tunisia. Il comandante: vado a Lampedusa

Un nuovo caso che si potrebbe concludere come quello della Sea-Watch 3. Un nuovo braccio di ferro tra Matteo Salvini e il comandante della nave italiana che ha salvato in mare 54 migranti, con l’intenzione di farli sbarcare a Lampedusa. Intanto, altre 82 persone che si trovavano a bordo di un barcone sono morte dopo il rovesciamento della loro imbarcazione.

-“Putin, un giorno a Roma tra il Papa e Conte: “Il governo mi aiuti sulle sanzioni”

Ancora un focus sulla visita del Presidente a Roma. Rinnovata l’amicizia con il governo italiano, a cui ha offerto un aiuto sul fronte della crisi libica, Putin ha chiesto che l’Italia medi con la Ue per le sanzioni che riguardano la Russia in chiave commerciale.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!