Si assentava dal lavoro per malattia, ma andava a Sharm El Sheik. Dipendente comunale nei guai

sharm el sheik parma dipendenteSi assentava per malattia e andava in vacanza a Sharm El Sheik. 

Protagonista della vicenda è un dipendente del Comune di Parma, per la precisione un esecutore amministrativo, che riusciva ad assentarsi dal posto di lavoro sfruttando una serie di congedi per malattia. Durante questi periodi era solito recarsi anche all’estero, a Sharm El Sheik, presentando poi una certificazione medica completamente fasulla.

Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, tutto è partito dalla denuncia sporta dal dirigente del settore settore Sviluppo organizzativo e controllo strategico del Comune, insospettito dalle continue assenze del dipendente.

L’uomo era spalleggiato dalla sua compagna

Malattia dipendente da causa di servizio, infortunio sul lavoro, malattia comune, permessi retribuiti per motivi personali, cure fisiatriche e ferie: l’uomo utilizzava davvero ogni tipo di congedo a sua disposizione per non recarsi a lavoro.

Addirittura, come emerso dalle indagini, dal 2009 al 2011 il dipendente si è assentato tutte le settimane dal lunedì al giovedì. Dal 2011 al 2015 aveva alternato periodi di assenza ad altri dove si recava regolarmente a lavoro, mentre dal 2015 in poi non è più rientrato sul posto di lavoro.

L’uomo è stato scoperto grazie alle foto e ai video realizzati durante gli appostamenti della Guardia di Finanza, che ha accertato come la compagna avallasse in tutto e per tutto i suoi comportamenti. Il Gip, su richiesta della locale Procura, ha disposto il sequestro preventivo di 57mila euro a suo carico e di 3000 euro alla convivente.